Comunità per minori 'La Navicella', nuovo spazio per bambini e famiglie

2' di lettura 06/03/2013 - All'interno della comunità educativa per minori della Provincia "La Navicella" è entrato in attività, in queste settimane, lo spazio per bambini nato con la finalità di offrire un ambiente protetto destinato alle famiglie problematiche, spesso a rischio di perdita della patria potestà, per cercare di recuperare un corretto equilibrio parentale interno con l'aiuto di operatori specializzati.

Il servizio vuole essere di aiuto anche nelle situazioni di difficoltà materiale della famiglia, ad esempio quando entrambi i genitori lavorano molte ore al giorno e non hanno alcun sostegno parentale e nessuna possibilità economica di sopperire con una baby-sitter.

Si tratta quindi per i Comuni del territorio, quotidianamente alle prese con delicati problemi sociali con poche risorse, di una importante opportunità potendo contare su una comunità per minori non residenziale che ospita i bambini per alcune ore al giorno senza pernottamento. La gestione operativa di questo nuovo ed importante progetto educativo per l'infanzia è stata affidata alla Cooperativa Sociale AMA-Aquilone di Castel di Lama che già cura il funzionamento della comunità per minori “La Navicella”.

Lo spazio dispone di punti giochi che offrono molteplici opportunità di divertimento e consentono di acquisire nuove esperienze educative e ludiche le quali, una volta interiorizzate, possono divenire utili modelli di comportamento in situazioni diverse come la scuola o la famiglia.

Le attività quotidiane, che comprendono nell'arco della settimana laboratori artistici e creativi, di animazione e spettacolo e di sport e comunicazione, sono organizzate in modo da rispettare i bisogni dei bambini, prevedendo condizioni differenziate in funzione delle diverse fasce d’età e incoraggiando l’apprendimento, l’autonomia personale e il rispetto delle regole del gruppo.

"L’obiettivo principale del servizio - spiega il Vice Presidente e Assessore Provinciale alle Politiche Sociali Pasqualino Piunti - è quello di rafforzare il legame tra genitori e figli attraverso la fase ludico-didattica, sportiva e culturale, sfruttando gli spazi interni ed esterni della struttura disponibili tutti i giorni della settimana, festivi inclusi. Tutto ciò - sottolinea Piunti - a vantaggio della promozione del benessere psico-fisico e dello sviluppo delle potenzialità cognitive, affettive, relazionali e sociali dei bambini fornendo una risposta flessibile e differenziata alle esigenze delle famiglie in difficoltà".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2013 alle 19:29 sul giornale del 07 marzo 2013 - 995 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Kif





logoEV
logoEV