Calcio: Ascoli, Fossati respinge le accuse

1' di lettura 02/06/2013 - Dopo le dure accuse del presidente Roberto Benigni ai danni di Zaza e Fossati, è arrivata l'attesa risposta da parte del secondo, di proprietà del Milan. Dichiarato insieme al compagno colpevole di aver tradito una storica società come l'Ascoli Calcio e tutta la sua gente, il giovane non ha digerito quel tipo di critica.

Marco Ezio Fossati, recentemente eletto 'Miglior Giovane bwin 2012/2013' attraverso un sondaggio indetto da Sky, ha affermato di assumersi tutte le responsabilità del caso per gli errori commessi, tenendo però a precisare il fatto che non ha mai sbagliato volutamente.

Pesano fortemente su di lui il rigore sbagliato nel match casalingo contro la Ternana e l'espulsione di Cittadella, che hanno costretto i bianconeri all'inferno della Lega Pro. Il giocatore, che ha affermato di non cercare giustificazioni e attenuanti, ha comunque sottolineato che tutti possono sbagliare e devono essere perdonati.

Il ragazzo, spesso attaccato dai sostenitori del Picchio, ha poi dichiarato di aver sempre dato il 100% per la squadra e di stare molto male per la retrocessione.


di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 02-06-2013 alle 16:04 sul giornale del 03 giugno 2013 - 3942 letture

In questo articolo si parla di sport, roberto benigni, ascoli piceno, serie B, ascoli calcio, Curva Sud Rozzi, lega pro, rocco bellesi, curva sud ascoli, curva sud, fossati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/NHM