Comunanza: Indesit, annunciati 230 esuberi

1' di lettura 04/06/2013 - Sono 1.425 gli esuberi totali previsti dalla Indesit Company per i tre poli di Comunanza, Fabriano e Caserta. Questo è quanto preannunciato ai sindacati attraverso 'il piano di salvaguardia e razionalizzazione dell’assetto in Italia'.

La decisione coinvolgerà 25 dirigenti, 150 impiegati delle sedi centrali e ben 1.250 tra operai e impiegati di fabbrica. Per il polo dell'area montana, l'esubero calcolato è di 230 lavoratori.

La missione strategica mirante al riassetto produttivo, prevede che il sito comunanzese sarà driver dell'innovazione per le lavabiancheria a carica frontale.

L'idea del gruppo di Fabriano è quella di puntare a soluzioni morbide con il ricorso agli ammortizzatori sociali, lasciando nelle 3 sedi italiane le produzioni top ad alto contenuto di innovazione e tecnologia, spostando invece in Turchia e Polonia le 'produzioni italiane non più sostenibili'.

Intanto, i sindacati del gruppo Indesit, Fiom-Cgil, Uilm-Uil e Fim-Cisl, hanno annunciato 4 ore di sciopero in tutti gli stabilimenti. Nella giornata di mercoledì 5 giugno, i lavoratori si riuniranno in assemblea per decidere le modalità di tale sciopero.


di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 04-06-2013 alle 17:07 sul giornale del 05 giugno 2013 - 2681 letture

In questo articolo si parla di lavoro, sciopero, fabriano, indesit company, comunanza, caserta, comunità montana dei sibillini, Fiom-Cgil, fim-cisl, uilm-uil, rocco bellesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/NNP





logoEV