Assemblea commercianti Confcommercio: confronto con sindaco e assessori sul tema viabilità e lavori in corso Mazzini

3' di lettura 19/06/2013 - Era da tempo che non si vedeva in Confcommercio un'assemblea di esercenti così affollata come quella svoltasi martedì sera, tanto che non tutti sono riusciti a trovare posto a sedere nella pur capiente sala riunioni ed hanno dovuto ascoltare in piedi sindaco e assessori, invitati dai dirigenti dell’Associazione proprio per fare il punto sulle primarie problematiche che affliggono la categoria.

Al di là della ''rabbia'' che da tempo serpeggia tra i commercianti ascolani per la grave crisi economica e dei consumi in atto, si era ingenerata infatti una sorta di risentimento verso l'Amministrazione comunale per alcune problematiche più localistiche che la Confcommercio ha dunque ritenuto di dover affrontare con il primo cittadino, per ''ristabilire la verità dei fatti, alla luce dei tanti si dice…'' così come ha ben evidenziato in apertura dei lavori il direttore Giorgio Fiori.

Il sindaco Guido Castelli, assistito dagli assessori Gianni Silvestri, Valentino Tega, Massimiliano Di Micco e Massimiliano Brugni, ha ascoltato con attenzione, in un ambiente all'inizio piuttosto teso, le evidenziazioni del presidente di delegazione Ugo Spalvieri che si è soffermato sulla necessità di fare chiarezza appunto sulle intenzioni ed azioni del Comune per imposte e tasse (Tares e Imu), traffico e sosta, sostegno all’economia locale e sulla tematica più scottante dei lavori stradali di Corso Mazzini.

Il Sindaco ha risposto, punto per punto, con l'ausilio di dettagliate slide, ai quesiti di Spalvieri e Fiori, sottolineando le iniziative in positivo, attivate per economizzare sul costo del personale, e sugli sprechi e per recuperare risorse dall'evasione fiscale, evidenziando in particolare che per le tematiche più complesse dell’applicazione della Tares e del nuovo piano traffico si faranno degli specifici incontri già da settembre, con cittadini e categorie, per conciliare le aspettative e le esigenze dei più.

Ma è stata proprio la questione dei lavori di Corso Mazzini ad alzare i toni dell'incontro, per le lamentele dei negozianti della via, riferite ai ritardi che stanno registrando i lavori stessi, rispetto ai tempi ipotizzati e soprattutto per le difficoltà che stanno giornalmente vivendo tutti gli esercenti a causa della polvere e dell’impraticabilità pedonale che ha già determinato, un po’ per tutti, il crollo dei già magri incassi.

Castelli ha preso atto delle difficoltà e delle problematiche lamentate nell'ultima ora e dopo aver ribadito che i lavori della quasi totalità di corso Mazzini, saranno completati entro Natale, ha assicurato che si farà carico di affrontare immediatamente le segnalazioni ricevute e le esigenze degli operatori della via.

La parte conclusiva dell’assemblea è stata poi dedicata all’annosa vicenda dei parcheggi, alla riorganizzazione dei mercati ed al Piano Regolatore Generale con il Sindaco che si è dichiarato ben disponibile ad effettuare nuovi e proficui incontri su queste ed altri argomenti, ogni qual volta la Confcommercio riterrà utile promuoverli.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-06-2013 alle 18:02 sul giornale del 20 giugno 2013 - 1027 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, assemblea, guido castelli, Confcommercio di Ascoli, giorgio fiori, massimiliano brugni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/OsH





logoEV