Macerata: 21enne ascolano arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti

Carabinieri di notte 3' di lettura 19/06/2013 - La sera tra martedì e mercoledì nella zona di via Beniamino Gigli a Macerata i militari del Nucleo Operativo Radiomobile di Macerata durante un servizio antidroga in copertura hanno sorpreso un giovane italiano Umberto Serpa di 21 anni spacciatore ascolano ma gravitante nella zona di Macerata in possesso di 7 grammi di eroina, preparata in 11 involucri termosaldati.

I carabinieri del Nucleo nell’appostamento, hanno individuato il giovane in flagranza del reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente e lo hanno deferito anche per porto di oggetti atti ad offendere. Le indagini in atto da due giorni con pedinamenti serali e notturni, hanno permesso di individuare l’uomo, che viaggiando a bordo di un’utilitaria, incontrava sulla strada i clienti ed effettuava la compravendita rimanendo in auto mentre l’acquirente saliva con lui per poi ridiscendere con la dose.

Il tutto avveniva in vari punti di incontro in città e fuori. Il 21enne verso le 21.00 di mercoledì, è stato individuato mentre cedeva una dose da 1 grammo di eroina ad un soggetto ignoto poi datosi ad una fuga precipitosa. Rintracciato subito dopo l’inseguimento a piedi è stato individuato in S.L. Il cliente nella fuga ha gettato a terra la dose appena acquistata, che è stata recuperata dal carabiniere che lo inseguiva. Nel corso dell’operazione di controllo il giovane spacciatore al volante accortosi dei carabinieri ha rimesso in tasca le dosi ed è scappato a tutta velocità tentando la fuga a bordo della sua auto.

Il maldestro spacciatore è stato raggiunto a Sforzacosta dove è stato intercettato dagli inseguitori. Sottoposto quindi a perquisizione è stato trovato in possesso di 6 grammi di eroina suddivise in dosi da 0,5 grammi, nonché di un coltello tipo spadino, con una lama di 15cm, e materiale per il confezionamento rinvenuto nella sua abitazione di Macerata: il tutto è stato posto sotto sequestro.

Al giovane sono stati anche trovati addosso e sequestrati 600 euro provento dell'illecito. L’indagine dei carabinieri ha evidenziato che il giovane è uno spacciatore di eroina emergente nella zona di Macerata e nell’Ascolano. Il quantitativo sequestrato gli avrebbe fruttato oltre 700 euro se venduto, come accertato, a micro dosi da 30/40 euro al mezzo grammo.

L’arrestato, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il servizio antidroga del nucleo operativo radiomobile della Compagnia Carabinieri di Macerata ha posto le manette a 15 pusher da gennaio 2013 in città e nei paesi vicini. Ad oggi sono tutti detenuti chi in carcere chi ai domiciliari. Sequestrati e distrutti circa 255 grammi di stupefacenti (cocaina, eroina, hashish valore al dettaglio tra i 9 e i 10.000 euro) e confiscati materiali per confezionamento, bilancini e coltelli, oltre a 4600 euro provento di spaccio.






Questo è un articolo pubblicato il 19-06-2013 alle 17:52 sul giornale del 20 giugno 2013 - 1154 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, redazione, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/OsF