'Prestito d'onore': il 27 giugno il primo incontro presso il 'Punto Informativo' Confcommercio

2' di lettura 25/06/2013 - La Regione Marche ha rifinanziato il ''Prestito d’Onore'' Regionale con l’intento di favorire l’avvio di nuove imprese e quindi dare una alternativa concreta al ''dramma'' disoccupazione. In pratica vengono messi a disposizione microcrediti a medio termine (senza garanzie) e servizi di assistenza tecnica, a soggetti inoccupati e disoccupati (quindi anche tanti giovani) o in cassa integrazione, di età tra i 18 ed i 60 anni e a donne occupate ''over 35'', al fine di sostenere l’avvio di nuove imprese, in tutti i settori (anche del commercio, turismo e servizi) con il solo impegno di restituire in sei anni il finanziamento agevolato, (concesso in esclusiva tramite Banca delle Marche) ed utilizzato per spese di costituzione, investimenti e gestione delle nuove iniziative economiche, rilevando anche eventuali attività già esistenti.

Il prestito concesso va da 25 a 50 mila euro, in relazione se trattasi di imprese individuali o società e le domande di ammissione possono essere presentate entro il 31 dicembre 2014.

I progetti finanziabili per tutte le Marche sono solo 400 e poiché verranno presi in considerazione in ordine cronologico occorre fare in fretta, soprattutto per un territorio come il Piceno che vanta la più alta percentuale di disoccupati dell’intera Regione. Alla luce di una tale opportunità la Confcommercio, anche in qualità di ''Punto Informativo'' ufficiale della Regione per i progetti del Prestito d’Onore, si è subito mobilitata promuovendo ad Ascoli, di concerto con la Camera di Commercio, giovedì 27 giugno con inizio alle ore 15,30, presso la sede di via Dino Angelini, il primo incontro formativo ed informativo sul Prestito D’Onore, per illustrare nei dettagli come accedere a tali finanziamenti e come costituire un’impresa.

I lavori convegnistici, coordinati dal direttore Giorgio Fiori, saranno caratterizzati dai saluti del presidente della Delegazione Ugo Spalvieri, del presidente Giovani Imprenditori Alessandro Brugni, nonché dell’assessore al Commercio Massimiliano Di Micco.

Le relazioni tecniche verranno invece svolte da Antonio Secchi della Regione Marche, da Domenico Luciani Capo Area Banca Marche, da Giuliano Bartolomei, della Fideas e consulente di progetti comunitari e da Luigi Contisciani presidente Bim-Tronto.

I dirigenti Confcommercio raccomandano a tutti gli interessati di non lasciarsi sfuggire una tale occasione e di intervenire numerosi in quanto il Prestito D’Onore può davvero rappresentare una boccata d’ossigeno per la drammatica situazione occupazionale che sta vivendo il l’itero Piceno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-06-2013 alle 11:18 sul giornale del 26 giugno 2013 - 1015 letture

In questo articolo si parla di economia, confcommercio, banca delle marche, ascoli piceno, marche, disoccupazione, logo, Confcommercio di Ascoli, giovani imprenditori, giorgio fiori, prestito d'onore, crediti imprese, massimiliano brugni, bim tronto, massimiliano di micco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/OE6





logoEV