Comunanza: tutto pronto per 'Mazzumaja VI', 12-13-14 luglio

6' di lettura 28/06/2013 - Per tre giorni, dal 12 al 14 Luglio 2013, Comunanza Vecchia (come viene affettuosamente chiamata da queste parti) si offre ai visitatori grazie ad un format originale da vivere nell’incantevole abitato. Un Centro Storico decisamente anomalo che, con il suo impianto urbano pianeggiante, rappresenta la particolarità di questo unico Paese vallivo dell’area montana picena.

L’ameno e comodo dedalo di viuzze, dunque, permette di vivere Mazzumaja passeggiando tra le rue, gli slarghi, le piazzette che mantengono inalterate le righe del tempo ed il fascino che vi si accumula. Il visitatore viene accolto da una caleidoscopica offerta che trova nelle Osterie enogastronomiche a tema, ricavate nei fondaci delle antiche abitazioni paesane, il punto focale. Quest’anno peraltro l’intero impianto urbanistico risulterà ulteriormente valorizzato dalla scenografia che, per la VI edizione, sarà ispirata alla letteratura...

Ecco allora le Cantine: De li Parenti de Roma (dedicata agli abbinamenti tra vino rosso ed affettati dei Sibillini) che quest’ano ospita l’antica Pulenteria (polente in salsa rurale), De li Pecurà (vini e formaggi Sabelli), De li Jutti (vino cotto e passiti abbinati ai dolci della tradizione), De l’Asculà (dedicata alla distilleria Meletti ed al Caffè), , De Monte Vasì (Birre artigianali e MarcheBurger Vallegaia), De le Cucciòle (piatti a base di Lumache allevate sui Sibillini), Hurry Hurry Le (Vini e Spume), De Lu Viandante (Bruschetteria e piatti a base di tartufo estivo).

Sono invece addirittura due gli Stand gastronomici: il primo presso Piazza Luzi dedicata al Tordo Matto alla Comunanzese, ricetta tradizionale recuperata grazie ad un progetto di certificazione condotto dai ragazzi dell’organizzazione in sinergia con le Condotte Slow Food del territorio, accompagnato dai piatti della ruralità: fagioli e cotiche, pappò e ntrecciu. In Via Ghezzi saranno invece di scena Li Sfritti (crespelle, misto all’ascolana, coppa maritata).

Tra le novità del 2013 l’evoluzione dell’Osteria De li Mbiziusi (passerina e pecorino spumante con fritturine all’ascolana e mozzarelline Sabelli alle alici) che quest’anno troverà più ampia e suggestiva contestualizzazione, come Gran Bistrot De li Mbiziusi, presso il “salotto buono” di Piazza Santa Caterina.

Nutrito e di assoluto rispetto il cartellone musicale: le note dei diversi generi, dal rock al pop, dalla classica alla rural, dal folk al jazz, si diffonderanno in ogni dove. Ben 18 sono infatti le formazioni che, più o meno numerose, si alterneranno per tre giorni tra le Osterie, le Piazzette e sul Palco dell’Area Concerti, dando vita ad oltre 100 ore di spettacolo. In questo senso spicca, senza ombra di dubbio il cartellone dei Concerti:

Venerdì 12 Luglio nel MainStage di Largo Amorosi si esibiranno LO STATO SOCIALE, Band synth-pop di Bologna nata nel 2009 che, subito imposti all’attenzione di pubblico e critica con gli Album Welfare Pop e Amore ai Tempi dell’Ikea, nel 2012 sono assurti a vero e proprio fenomeno musicale con Turisti della Democrazia, base dei loro travolgenti live. Ad inaugurare il palco, con la prima esibizione della serata, i SIKITIKIS eclettici quanto creativi musicisti cagliaritani, molto amati dal pubblico fin dal loro debutto avvenuto nel 2000, per una prima serata all’insegna dell’assoluta qualità.

Sabato 13 Luglio Notte per palati fini con le note toste e la voce calda dei NUJU, band calabrese in costante quanto netta ascesa, a surriscaldare un’aria che si farà letteralmente incandescente quando APPINO, frontman degli ZEN CIRCUS in versione solista, si impadronirà della scena. Appino presenta un suggestivo live con il progetto incentrato sull’Album Il Testamento prodotto da La Tempesta.

La serata di chiusura di Domenica 14 Luglio sarà inaugurata da una delle più interessanti realtà musicali emergenti ossia CRAZY CRAZY WORLD OF MR RUBIK che piacciono (e molto) per il loro muoversi agile tra una new wave grintosa e un rock etnico cupo e intrigante. Chiusura con il canonico botto grazie ad APRES LA CLASSE, formazione salentina di grande risonanza che con Mammaliataliani, Album di assoluto successo, si è definitivamente consacrata come eccellenza musicale.

Varie ed importanti le collaborazioni avviate nel segmento degli intrattenimenti artistici come in quello dell’animazione ludica e culturale. Nel 2013 si tiene a battesimo la partnership con VEREGRA STREET FESTIVAL di Montegranaro, grazie alla cui direzione artistica il segmento dell’arte di strada (cabaret, teatro, giocoleria) trova un nuovo e decisivo sviluppo. Gli artisti che per le tre serate si alterneranno tra rue e piazzette, sono tutti nomi noti ed affermati nei circuiti: Pier Massimo Macchini (alias Dolly Bomba), Diego Baraccano, Federico Curzi, Francesco Palmieri, Juriy Longhi.

Saranno inoltre presenti in forze ben tre Gruppi di Animatori qualificati: Associazione Le Tate, Le Superteppe e Le Mazzuanimatrici con tanti giochi e proposte ludiche … il tutto nella rinnovata cornice di Piazza IV Novembre e Piazza Santa Caterina dedicate alle famiglie. Saranno numerosi e coinvolgenti, inoltre, i laboratori incentrati sui mestieri antichi, il gusto, il gioco, le attività artistiche.

Ogni attività sarà svolta, dal pomeriggio di venerdì, presso le suggestive location del Centro Storico in idonei spazi attrezzati. Confermata anche la presenza del Mercatino dell’Artigianato Artistico Tipico e Tradizionale anch’esso in Piazza IV Novembre, una sorta di welcome area che introduce al Centro Storico. Sono infine tre le Esposizioni allestite presso la location di Comunanza Vecchia: “Ritratto di Famiglia”, attesa mostra fotografica dedicata alle foto storiche dei comunanzesi; “A ... Dungu” mostra/mercatino, performance e laboratorio organizzata dalla locale Associazione benefica “Casa della Speranza” ed ancora una volta ispirata dal popolo degli Acholi sul tema della musica (con suggestivo laboratorio per bambini); “La Sibilla e le Fate” a cura della Coop. Eureka di Comunanza, interamente incentrata sul mito della Sibilla con Laboratorio di recitazione per bambini ispirato all’opera di Andrea da Barberino “Guerrino detto il Meschino”.

Di rilievo infine le Partnership che garantiscono una proposta enogastronomica di assoluta qualità: CiùCiù per i vini, Meletti per i distillati, Sabelli per formaggi e ricotteria, una Selezione di Produttori Locali per il Mazzuburger a base di puro bovino piemontese a pascolo sui Monti Sibillini e Birrificio Le Fate per le artigianali tra cui l’aromatizzata alla Mela Rosa. Quest’ultima presidio Slow Food come del resto il Pecorino dei Sibillini anch’esso generosamente presente in Cantina. Inoltre salumi nostrani Bartolini, confezionati grazie all’antica sapienza dei norcini di montagna, Tartufo Estivo, Vini aromatizzati, Cicchetteria, Dolci della Tradizione, graditissime nuove proposte come il Mazzutozzo, Focacceria e Pani Speciali, Gelati caserecci e mille altre golosità da gustare, dal primo pomeriggio all’alba del giorno successivo, in un’atmosfera sempre magica.

In allegato la locandina di Mazzumaja 2013, gli sponsor e la mappa del percorso.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2013 alle 17:26 sul giornale del 29 giugno 2013 - 1274 letture

In questo articolo si parla di attualità, vino, birra, sagra, festa, ascoli piceno, concerto, provincia di ascoli piceno, divertimento, comunanza, provincia di ascoli, comunità montana dei sibillini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/OOI





logoEV