Folignano: presentata la seconda edizione di 'Un festival alle corde'

4' di lettura 08/07/2013 - Si è tenuta nella mattinata di lunedì presso il Municipio di Folignano la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione di “Un festival alle corde”. La manifestazione verrà promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Folignano, con la collaborazione dell’Associazione Defloyd e dell’AVIS Ascoli, con il prezioso contributo dell’Ufficio Cambio Oro di via Milano 20 e della CONS.A.V., e con il patrocinio della Regione Marche e della Provincia di Ascoli Piceno.

La manifestazione, anche quest’anno ad ingresso libero, si terrà dal 15 al 18 luglio. L'apertura degli stand sarà alle ore 19:00 e l'inizio dei concerti alle ore 21:00. La direzione artistica è stata affidata ad Alessandro Piccioni (ideatore del progetto www.ilpiccio.net) ed avrà luogo nella splendida cornice di Piazza Simon Bolivar di Villa Pigna di Folignano, la quale durante gli eventi sarà rinominata “Il Salotto della Musica”: la piazza sarà trasformata in un vero e proprio salotto all’aperto grazie ad un allestimento ideato per l’occasione e caratterizzato dalla presenza di divanetti, posti di fronte al palco dove si esibiranno i musicisti in chiave esclusivamente acustica. I monumenti presenti nella Piazza fungeranno da scenografia, grazie a un illuminazione ad hoc così da creare uno sfondo suggestivo e al fine di valorizzare ulteriormente la piazza stessa.

“Il Comune di Folignano ha deciso di sostenere e promuovere questo progetto dopo il successo ottenuto lo scorso anno evitando che naufragasse per carenza di fondi. Dopo la richiesta di Alessandro Piccioni e dell’Associazione Defloyd di prendere in mano la gestione del Festival non potevamo tirarci indietro visto l’intento di dare vita a una manifestazione di indubbia qualità e autenticità che nel corso degli anni ambisce a diventare un punto di riferimento per tutto il territorio Piceno e per il centro Italia” – ha esordito l’assessore alla Cultura del Comune di Folignano Matteo Terrani – Ho sempre pensato che un territorio come il nostro debba distinguersi puntando su eventi originali a basso costo mettendo in sinergia l’amministrazione comunale e le forze provenienti dal tessuto associativo che in questi ultimi anni ha conosciuto una rigenerazione straordinaria nonostante la crisi: è questo il segreto che ci ha permesso in questi anni di dare vita a prodotti a basso costo ma qualitativamente elevati sia sotto il profilo organizzativo, sia sotto il profilo artistico. Non secondario inoltre è l’intento da parte nostra – ha concluso Terrani – di promuovere una cultura diffusa per tutti, senza prevedere biglietti a pagamento”.

“Ci tengo a ringraziare pubblicamente il Comune di Folignano – ha affermato Alessandro Piccioni – in particolar modo l'Assessore alla Cultura Matteo Terrani che ha accolto in modo positivo la nostra richiesta di aiuto, appoggiando con entusiasmo il nostro progetto; ringrazio anche tutti gli sponsor e l'Associazione di volontariato Avis Ascoli, in particolar modo il presidente Stefano Felice, con il quale speriamo di collaborare a tante altre iniziative. Ricordo che abbiamo anche invitato con molto piacere le altre associazioni di volontariato come AISM,AIDO,AIL ad intervenire con stand informativi, un piccolo gesto per ricordare l'ammirevole lavoro che svolgono ogni giorno. Uno degli scopi principali del Festival è quello di dare spazio alle band emergenti locali (Catecatù, Bass,Iacopo Fedi & Loris Salvucci), i quali hanno l'opportunità di presentare i propri lavori inediti esibendosi prima degli headliner, espandendo questa idea in altri territori, infatti sono stati invitati giovani artisti provenienti da Fermo (Ivy),Giulianova (Fae) e Roseto degli Abruzzi (Crazy Acoustic Duo).”

Il presidente dell’Avis comunale di Ascoli Piceno Stefano Felice ha spiegato che “sarà una manifestazione dove ci saranno quattro concerti di altissimo valore e la presenza dell'Avis sicuramente è un valore aggiunto. Si parlerà dell'importanza della donazione di sangue soprattutto in questo periodo estivo, periodo dove viene registrato un calo di donazioni. Inoltre Folignano è uno di quei comuni gestiti dall'Avis comunale di Ascoli Piceno dove si vorrebbe aumentare il numero di soci, desiderio fortemente voluto dal sottoscritto e dal nuovo Consiglio Direttivo insediatosi il 15 marzo scorso.”

In allegato il programma dettagliato








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-07-2013 alle 18:20 sul giornale del 09 luglio 2013 - 739 letture

In questo articolo si parla di musica, spettacoli, Comune di Folignano, folignano, matteo terrani, assessorato alla cultura, avis ascoli piceno, un festival alle corde, alessandro piccioni, stefano felice, associazione defloyd

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/PcK