Haemonetics: dopo l'incontro al MISE l'azienda conferma la chiusura

1' di lettura 19/07/2013 - Si è svolto nel pomeriggio di giovedì 18 luglio l'incontro a Roma presso il Ministero dello Sviluppo Economico tra i lavoratori Haemonetics, i dirigenti dell'azienda e i sindacati. La proprietà ha ribadito la chiusura dello stabilimento di Ascoli.

Quindi dal prossimo 1° agosto lo stabilimento di Haemonetics che si trova presso la frazione Campolungo di Ascoli cesserà l'attività. Ai dipendenti dell'azienda sarà comunque garantito lo stipendio per il prossimo mese e mezzo ma si fa largo l'ipotesi di una vendita che scongiurerebbe il licenziamento di 185 lavoratori.

Nei giorni scorsi si era parlato di una cordata composta da imprenditori locali e dipendenti Haemonetics disposti a rilevare la proprietà. L'azienda si è dichiarata disponibile a trattare eventuali offerte e ci sarebbero già delle trattative in corso.


di Michele Piccioni
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 19-07-2013 alle 15:40 sul giornale del 20 luglio 2013 - 989 letture

In questo articolo si parla di lavoro, roma, redazione, ascoli piceno, ascoli, vivere ascoli, Ministero dello Sviluppo Economico, licenziamenti, Michele Piccioni, chiusura stabilimento, haemonetics, wulf, tavolo mse, MISE

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/PEu