Riserve della Sentina: la Regione ripristina il potere di indirizzo. Cardogna: 'Recepite le istanze del territorio'

Adriano Cardogna 1' di lettura 30/07/2013 - “Sono pienamente soddisfatto per l'approvazione avvenuta martedì 30 luglio in Consiglio regionale della modifica alla legge sui parchi e riserve naturali che di fatto restituisce ai comitati di indirizzo delle aree protette e delle riserve naturali, come quella della Sentina, il loro giusto ruolo.”

Un impegno che il consigliere Verde in Regione Adriano Cardogna si era preso per riassegnare una governance necessaria allo svolgimento dell'attività propria dei Comitati di gestione.

Questo risulta ancora più incisivo per quanto riguarda la Riserva Naturale della Sentina che opera in un Comune che è San benedetto del Tronto ma investe un territorio che è di proprietà del Comune di Ascoli Piceno.

Il Comitato della sentina può svolgere ora correttamente quel ruolo politico di sintesi tra i vari soggetti che a diverso titolo esprimono la competenza sulla gestione di un territorio così vulnerabile.


da Adriano Cardogna
Presidente del Gruppo Verdi, Regione Marche




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-07-2013 alle 17:41 sul giornale del 31 luglio 2013 - 986 letture

In questo articolo si parla di verdi, ambiente, regione marche, politica, san benedetto del tronto, ascoli piceno, comune di san benedetto del tornto, Comune di Ascoli Piceno, adriano cardogna, sentina, Riserva Naturale della Sentina, parco naturale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/P67





logoEV