Tagli ai servizi di pulizia negli ospedali. Usb chiede incontro con gli assessori competenti della Regione Marche

usb 1' di lettura 06/08/2013 - "E' possibile che nel sistema sanitario delle Marche si andrà ad attuare l'ennesim mannaia dei tagli, con obiettivo questa volta i servizi di pulizia effettuati negli ospedali e strutture diverse da operatori di numerose cooperativa. Noi vogliamo scongiurare l'applicazione di questo progetto, e per questo abbiamo richiesto un incontro urgente con gli assessori regionali competenti in materia".

Lo dice il segretario regionale dell'USB Andrea Quaglietti.

"Dopo il trasporto pubblico locale, la scuola e altri settori - sostiene Quaglietti - non è pensabile proseguire sulla strada del recente passato, continuando ad operare tagli e riduzioni di orari, di servizi e quindi di stipendi e compensi, quando di non veri e propri licenziamenti di lavoratori di ditte esterne alle attività pubbliche ma che con queste hanno sempre lavorato. Noi ci opponiamo a questa strategia, che non migliora le finanze pubbliche e soprattutto fa pagare sempre alle fascie più deboli il costo delle difficoltà attuali. Ci auguriamo - aggiunge il segretario dell'USB Quaglietti, che su Ascoli e San Benedetto prevede tagli incisivi nel servizio di pulizia - che gli assessori regionali ci ascoltino e valutino con noi e i lavoratori percorsi diversi e meno traumatici".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-08-2013 alle 19:36 sul giornale del 07 agosto 2013 - 541 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, san benedetto del tronto, ascoli piceno, pulizia, ospedali, USB, andrea quaglietti, tagli alla sanità, USB Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/QoC





logoEV