Stelle cadenti: Ascoli e il Piceno col naso all’insù

1' di lettura 11/08/2013 - Come tutti gli anni nella notte tra il 10 e l’11 agosto, la famosa notte di San Lorenzo, il cielo regala lo spettacolo delle stelle cadenti. E’ la notte in cui si esprimono i desideri e in cui migliaia di persone decidono di passare una tranquilla serata sdraiati a fissare il cielo.

Sono stati tanti gli ascolani e gli abitanti del Piceno che hanno deciso di trascorrere la notte di San Lorenzo ad ammirare questo straordinario fenomeno celeste, cercando qualche luogo poco illuminato dove poterlo meglio osservare.

Cambiano i tempi, la movida del sabato sera impone il suo ritmo ma in ricorrenze come queste sono sempre tante le persone, romantici o semplici appassionati che si appartano per uno spettacolo senza tempo.

La ''hit parade'' dei desideri è sempre la stessa: soldi, salute e amore, rigorosamente in quest’ordine in tempo di crisi.

Per chi si fosse dimenticato di San Lorenzo, oppure avesse preferito trascorrere il sabato sera in maniera diversa, ad esempio alla Notte Bianca di Ascoli, niente panico.

Come sempre accade, la pioggia di stelle durerà ancora per qualche giorno.

Gli astrofisici reputano che la notte in cui il fenomeno sarà maggiormente visibile sarà quella tra lunedì 12 e martedì 13 agosto. Perciò preparate l’asciugamano, una felpa e qualcosa da spizzicare, per sdraiarvi e passare una notte in compagnia delle stelle cadenti.


di Michele Piccioni
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 11-08-2013 alle 10:45 sul giornale del 12 agosto 2013 - 627 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, ascoli piceno, ascoli, agosto, piceno, vivere ascoli, notte di san lorenzo, stelle cadenti, Michele Piccioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Qy8