Vivere Senzaetà: Ridotti i rischi di cancro al polmone grazie all’aglio crudo?

1' di lettura 26/08/2013 - Mangiare aglio crudo almeno due volte a settimana dimezza il rischio di sviluppare un cancro al polmone. E' quanto emerge da una ricerca cinese, dello Jiangsu Provincial Centre for Disease Control and Prevention, pubblicata online sulla rivista Cancer Prevention Research.

Gli studiosi, che hanno analizzato le abitudini alimentari di 1424 pazienti malati di cancro al polmone comparandole a quelle di 4500 adulti in salute, hanno rilevato che in coloro che mangiavano aglio crudo con regolarità il rischio di sviluppare la malattia risultava ridotto, anche in caso di comportamenti a rischio come quello del fumo di sigaretta (in questo caso il rischio dalla metà risultava ridotto del 30%).

Ciò che resta da chiarire- si evidenzia nella ricerca- è se gli stessi benefici di ottengano anche quando si consuma aglio cotto, ma precedenti studi hanno già evidenziato che alla base degli effetti benefici dell'aglio c'è l’allicina, una composto che si ottiene quando lo spicchio viene schiacciato o tagliato.

Questa sostanza è importante perché agisce come un antiossidante, riducendo i danni dei radicali liberi.

Nell'ultima uscita: ''Dieta a base di alcol, le nuove tendenze allarmanti''






Questo è un articolo pubblicato il 26-08-2013 alle 14:13 sul giornale del 27 agosto 2013 - 1283 letture

In questo articolo si parla di attualità, salute e benessere, prevenzione, benefici, rubrica, Vivere Senzaetà, aglio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/QZO

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere Senza Età





logoEV