Tagli all’RSA Luciani. Le preoccupazioni del segretario UIL Fabiani

logo uil pensionati 1' di lettura 28/08/2013 - La scure dei tagli ai servizi sanitari sta per abbattersi sul Piceno e, nella fattispecie, sull’RSA Luciani, i cui destini si sono decisi nel pomeriggio di martedì 27 agosto, nel corso di un incontro alla presenza di tutte le massime autorità.

Il tavolo, al quale ha partecipato anche l’assessore Donatella Ferretti, ha predisposto pesanti tagli in attuazione delle disposizioni regionali in merito alla Spending Review.

Dal 1 settembre i minuti di assistenza per ospite dell’RSA passeranno da 160 a 130, con un conseguente peggioramento soprattutto delle condizioni igieniche, visto che i tagli colpiranno i servizi di barberia, igiene totale e somministrazione pasti.

Francesco Fabiani, Segretario della UIL Pensionati, esprime forti preoccupazioni sulla decisione e ricorda che la delibera, con i tagli dei contributi ai comuni, vuole contenere i costi della spesa sanitaria e razionalizzare i servizi.

Questa decisione che metterà in difficoltà i familiari di tutti i soggetti fragili oggi ricoverati nelle RSA che saranno costretti a trovare soluzioni, anche costose, per garantire i servizi essenziali, quotidiani, ai loro parenti, specie i mobilizzati e i gravi.

Fabiani ritiene assurdo ed inaccettabile questa decisione fatta pagare ai soggetti più deboli e bisognosi di assistenza ovvero gli anziani. Invita la Regione a rivedere la delibera cercando di eliminare spese e sprechi fortemente presenti nella’amministrazione regionale.


da Francesco Fabiani 
Segretario Uil Pensionati


 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-08-2013 alle 16:27 sul giornale del 29 agosto 2013 - 1467 letture

In questo articolo si parla di attualità, uil pensionati, servizi igienico-sanitari, tagli alla sanità, francesco fabiani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Q51