Calcio: Ascoli. Gli ultras bianconeri e lo spettacolo offerto a L’Aquila

ascoli calcio 1' di lettura 27/01/2014 - Quella di domenica 26 gennaio al ‘Tommaso Fattori’ non è stata un semplice partita di calcio ma una vera e propria prova d’orgoglio del popolo ascolano.

Giunti in massa da tutto il Piceno, gli ultras hanno offerto sugli spalti una prova maiuscola, indipendentemente da ciò che stava accadendo in campo.

Cori e battimani assordanti hanno accompagnato per 90 minuti il match terminato 2-1 per i rossoblu, quando invece più giusto sarebbe stato il pareggio.

La sconfitta è maturata all’ultimo secondo della gara, in cui i ragazzi di mister Giordano nulla hanno potuto contro la letale accoppiata destino-arbitro Giovani di Grosseto. Ma i tifosi, come se non fosse accaduto niente, hanno continuato a sostenere la squadra che nonostante il risultato ha raccolto gli applausi del pubblico.

Al di là del risultato, l’esodo bianconero che si è registrato in occasione della gara abruzzese, è sintomo del verace attaccamento ai colori sociali che questa tifoseria ha da sempre dimostrato e motivo di grande vanto.

Tra bambini che lanciano i cori e veterani con gli occhi lucidi dall’emozione, continua senza sosta la storia dell’Ascoli Calcio.

700 anime, un unico cuore: mai domi!


di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 27-01-2014 alle 13:54 sul giornale del 28 gennaio 2014 - 2152 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, ascoli, ultras, ascoli calcio, l'Aquila, rocco bellesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/XBu





logoEV
logoEV