Offida: è minorenne il ragazzo accoltellato alla festa. Altri disordini nella notte

2' di lettura 01/03/2014 - E’ un minorenne di Ascoli la vittima dell’accoltellamento avvenuto nella notte di venerdì 28 febbraio alla festa de 'Lu Bov Fint' di Offida. Il ragazzo è stato raggiunto da una coltellata al petto che gli ha perforato un polmone. Le sue condizioni sono critiche e si trova ora in prognosi riservata all’Ospedale Regionale di Torrette.

Il giovane, diciassettenne e tifoso dell’Ascoli, aveva iniziato a discutere animatamente con il suo aggressore, un tifoso della Sambenedettese e ben presto, quello che era iniziato come uno ‘’scambio di opinioni’’ dettato dalla rivalità calcistica è degenerato in un’ aggressione a mano armata. Feriti anche gli amici della vittima, seppur in maniera lieve.

Dopo la notte di violenza, si contano i danni ad una festa, quella del Carnevale di Offida, che non merita questo tipo di fatti. ‘Lu Bov Fint’ è una delle feste tradizionali più belle e caratteristiche del territorio Piceno, ed è un peccato che il paese che la ospita ed i suoi abitanti, debbano ogni anno trovarsi ad avere a che fare con eventi di questo genere.

Scontri, aggressioni e risse sono diventate una tragica ricorrenza durante il Carnevale offidano e le Autorità, ogni anno, si trovano a dover gestire una situazione sempre più caotica. Anche ieri sera, oltre al tragico fatto a cui abbiamo fatto riferimento, sono state molte le risse e i disordini provocati da altre persone ubriache, per lo più originarie di comuni limitrofi.

Il Pronto Soccorso di San Benedetto, anche quest’anno, ha avuto una grande affluenza di pazienti provenienti da Offida, con lesioni provocate da scazzottate o bottigliate, oppure in coma etilico.

Una situazione che necessita al più presto di una regolamentazione forte da parte delle istituzioni, per evitare che aggressioni come quella avvenuta ai danni del giovane ascolano non si ripetano più.

Articoli correlati:
- Offida: accoltellati tre giovani ascolani al 'Bove Finto', uno è grave
- Offida: Il sindaco ascolano Castelli interviene in merito all'accoltellamento del 'Bove Finto'
-
Offida: il sindaco Lucciarini De Vincenzi difende la tradizione del 'Bove Finto'


di Gabriele Ferretti
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 01-03-2014 alle 10:00 sul giornale del 01 marzo 2014 - 4277 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ascoli piceno, san benedetto, aggressione, rissa, offida, tifosi, gabriele ferretti, lu bov fint, giovane accoltellato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ZgL





logoEV
logoEV