Offida: accoltellamento al 'Bove finto', le scuse di Siniscalchi. Migliora la vittima

1' di lettura 02/03/2014 - Il 20enne sambenedettese Lorenzo Siniscalchi sarà ascoltato nella mattinata di lunedì 3 marzo dal Gip del Tribunale di Ascoli Piceno. Il giovane è accusato di tentato omicidio e lesioni aggravate dall'uso di un'arma.

Mentre le condizioni del 17enne ricoverato a Torrette sono in lento miglioramento, Siniscalchi attraverso il proprio avvocato si scusa per quanto accaduto nella notte tra venerdì 28 febbraio e sabato 1 marzo alla festa del 'Bove Finto' di Offida.

"È dispiaciuto per quanto accaduto e mai avrebbe voluto che una festa finisse così - afferma il legale, come riportato da Ansa - ricorda poco di quanto accaduto in quanto aveva bevuto molto".


di Marco Pettinelli
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 02-03-2014 alle 18:26 sul giornale del 03 marzo 2014 - 1691 letture

In questo articolo si parla di cronaca, offida, vivere ascoli, marco pettinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Zjw





logoEV