Offida: preso l'aggressore, è un 20 enne di San Benedetto. Stabili le condizioni della vittima

carabinieri di notte 1' di lettura 01/03/2014 - E' stato catturato dai Carabinieri l'aggressore che durante la festa de 'Lu Bov Fint' ad Offida ha accoltellato al petto il 17 enne ascolano.

Si tratta di un ventenne di San Benedetto del Tronto, Lorenzo Siniscalchi, che già durante la festa era stato individuato da alcuni testimoni ed era stato fermato dalle Forze dell'Ordine. Ora si trova in custodia presso il carcere di Ascoli Piceno, in attesa di giudizio.

Al momento dell'arresto il giovane era sembrato in stato confusionale e non sembrava nemmeno essersi reso conto di quello che aveva fatto, molto probabilmente per via delle grandi quantità di alcolici ingeriti. Intanto, è stato diramato anche il bollettino medico riguardante i tre ascolani aggrediti, tutti giovanissimi.

Il 17 enne che ha ricevuto la coltellata al petto si trova ancora in prognosi riservata ed è stato operato nella giornata di sabato 1 marzo. Le sue condizioni sono ancora molto gravi, ma stabili.

Per quanto riguarda gli altri due, uno ha ricevuto una coltellata all'addome, seppur superficiale, mentre l'altro ha riportato dei tagli ad uno zigomo in seguito ad una bottigliata ricevuta da un altro aggressore non ancora identificato.

Nella giornata di sabato sono arrivati gli interventi del sindaco di Ascoli Guido Castelli e di quello di Offida, Valerio Lucciarini De Vincenzi, in merito ai fatti avvenuti durante il 'Bove Finto', affidati alle loro pagine Facebook.


di Gabriele Ferretti
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 01-03-2014 alle 20:25 sul giornale del 03 marzo 2014 - 3527 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carnevale, carabinieri, festa, san benedetto del tronto, aggressione, rissa, offida, accoltellamento, accoltellato, gabriele ferretti, lu bov fint, luca siniscalchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Zit





logoEV
logoEV