Studenti liceali francesi in visita ad Ascoli. Castelli: 'Si rafforzi il sentimento di cittadinanza europea'

3' di lettura 11/03/2014 - L’invito a coltivare stretti rapporti di collaborazione e di amicizia perché si rafforzi sempre più il sentimento di cittadinanza europea e di solidarietà tra le nuove generazioni è stato rivolto dal sindaco Guido Castelli agli studenti francesi del “Lycée des Portes de l’Oisans” di Vizille che stanno frequentando già da alcuni giorni il Liceo Trebbiani, ospitati dagli alunni delle classi 3 B e 3 E del Liceo Linguistico.

I 38 liceali francesi, ricevuti lunedì 10 marzo nella sala De Carolis di palazzo Arengo dal primo cittadino ascolano, erano accompagnati dal prof. Bruno Varennes, dalla prof.ssa Sandrine Auria e dall’assistente di lingua Mariaclara Gudemi. Lo scambio culturale fra le classi 3B e 3E del Liceo Linguistico con il Lycée des Portes de l’Oisans Vizille si inserisce nell’ormai consolidata prassi didattica del liceo Trebbiani, da anni scuola polo per la realizzazione di Progetti europei, con l’aggiunta di un particolare progetto chiamato Esabac, il quale prevede lo studio curriculare della materia Storia in lingua francese con l’opportunità di conseguire, al termine del quinquennio, un “doppio” diploma, valido e riconosciuto sia in Italia che in Francia.

Lo stesso progetto Esabac viene seguito dagli studenti francesi nella loro scuola. Altra classe impegnata nello scambio la 3A del nuovo Liceo Economico Sociale, sorto da 3 anni ma veterano nella vicina Francia. I due corsi fortemente voluti dal dirigente Scolastico, prof.ssa Marisa Salvatori, offrono, ha sottolineato il primo cittadino ascolano “la possibilità di una esperienza molto valida, sia da un punto di vista linguistico, sia come importante momento formativo dei ragazzi e l’Amministrazione comunale – ha proseguito – si sta prodigando per favorire quanto più possibile la relazione tra i giovani ascolani e quelli europei, con viaggi, incontri e possibili gemellaggi. Il secondo obiettivo è quello promozionale perché non c’è miglior modo di far conoscere la nostra città che ospitando giovani e insegnanti che con il ‘passaparola’ sono la principale fonte di promozione turistica del territorio Piceno”.

In questi giorni ascolani gli studenti del Lycée des Portes de l’Oisans” di Vizille, giunti lo scorso 6 marzo, hanno seguito le lezioni in classe, partecipato a visite guidate e ad altre iniziative che concorrono al potenziamento dell’apprendimento della lingua italiana, come accadrà nella settimana dal 29 marzo al 6 aprile ai nostri studenti italiani quando si recheranno in Francia per completare lo scambio. Molto apprezzato l’incontro con il sindaco di Ascoli Guido Castelli al quale i ragazzi francesi hanno espresso parole di grande apprezzamento per l’accoglienza ricevuta e per aver avuto modo di scoprire una città ed un territorio molto bello. L’intero progetto di scambio è stato curato dalle prof.sse Giuliana Crocetti e Alessandra Di Lorenzo, accompagnatori prof.ssa Roberta Sperantini e l’assistente di lingua Céline Thirion.

Foto in allegato








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-03-2014 alle 14:42 sul giornale del 12 marzo 2014 - 776 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, Comune di Ascoli Piceno, studenti francesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ZJz





logoEV
logoEV