Condannato per violenza sessuale, De Angelis decide per lo sciopero della fame

Giustizia, tribunale 1' di lettura 13/03/2014 - Ha deciso di protestare attraverso lo sciopero della fame, Giulio De Angelis, l'imprenditore ascolano condannato per violenza sessuale su alcune sue ex dipendenti.

De Angelis, 54 anni, è stato catturato domenica 9 marzo dopo una fuga a Santo Domingo. Negli anni a cui si riferiscono i fatti era titolare di un'azienda a Monteprandone.

"Giulio De Angelis si ritiene vittima di un complotto e per questo sta attuando lo sciopero della fame", queste sono le parole, riportate da Ansa, dell'avvocato Fabrizio De Silvestri.

De Angelis è stato condannato a 8 anni e si trova attualmente nel carcere di Civitavecchia.


di Marco Pettinelli
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 13-03-2014 alle 20:12 sul giornale del 14 marzo 2014 - 1540 letture

In questo articolo si parla di cronaca, tribunale, giustizia, vivere ascoli, sciopero della fame, marco pettinelli, giulio de angelis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ZS8





logoEV
logoEV