Cooperlat, l’azienda disponibile a valutare la cessione dello stabilimento di Ascoli Piceno

1' di lettura 13/03/2014 - La TreValli è disponibile a valutare la cessione dello stabilimento Cooperlat di Ascoli Piceno.

La disponibilità ha una validità temporale di tre mesi, entro la quale l’azienda è pronta a discutere le manifestazioni d’interesse che verranno avanzate. È quanto emerso dall’incontro che si è svolto, nel tardo pomeriggio di giovedì 13 marzo, in Regione, con la partecipazione dei rappresentanti aziendali, sindacali, del sindaco di Ascoli Piceno, Guido Castelli, del vicepresidente della Regione, Antonio Canzian e degli assessori regionali al Lavoro, Marco Luchetti e all’Agricoltura, Maura Malaspina.

“Da oggi parte un percorso che auspichiamo possa concludersi con un risultato da tutti sperato - ha detto Luchetti TreValli è disponibile a cedere il ramo d’azienda, considerandolo non rispondente al proprio piano industriale e valuterà eventuali proposte per il sito di Ascoli”.

L’incontro è stato aggiornato ad altra data, in attesa di novità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-03-2014 alle 19:16 sul giornale del 14 marzo 2014 - 1022 letture

In questo articolo si parla di lavoro, regione marche, cooperlat, ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ZSH





logoEV