Fermo: la Provincia di Ascoli Piceno insieme alle scuole a 'Tipicità'

2' di lettura 14/03/2014 - Dopo il grande successo riscosso alla Bit di Milano, la Provincia di Ascoli Piceno torna protagonista in ambito turistico con la partecipazione alla 22° Edizione di "Tipicità: Made in Marche Festival" che si terrà a Fermo da sabato 15 a lunedì 17.

Stavolta il Piceno raddoppia la sua presenza con l'allestimento di due stand, nel segno dell'alleanza tra scuola e istituzioni, per puntare i riflettori sulle risorse del territorio e, soprattutto, sui suoi prodotti tipici. Ad accogliere turisti e visitatori proponendo il materiale divulgativo si alterneranno infatti 13 allieve delle classi quarte e quinte degli Istituti scolastici "E. Fermi" e "Mazzocchi" di Ascoli Piceno, "Capriotti" di San Benedetto e "Fazzini - Mercantini" di Grottammare, nell'ottica di presentare al meglio quanto il nostro territorio sa offrire in termini di vocazioni, peculiarità, enogastronomia, tradizioni e saper fare. Ma le novità non finoscono qui. Durante la manifestazione la Provincia, in sinergia e collaborazione con il vicino stand dell'Istituto Agrario "Celso Ulpiani" di Ascoli, organizzerà gustose degustazioni di prodotti tipici per far scoprire le prelibatezze della nostra terra. Il Presidente della Provincia Piero Celani parteciperà alla cerimonia di inaugurazione della fiera che si terrà sabato alle 16 e sarà inoltre presente in più occasioni negli stand dell'Ente a sottolineare la valenza attribuita all'attività di valorizzazione svolta dalle scuole del territorio che vogliono essere sempre più collegate al mondo del lavoro e alla comunità locale.

"A seguito dell'eccellente esperienza formativa vissuta alla Bit dagli studenti che vi hanno partecipato con grande apprezzamento da parte della Regione Marche e dagli addetti ai lavori, i dirigenti scolastici di alcune scuole del territorio con le quali la Provincia ha sottoscritto dei protocolli d'intesa per l'alternanza scuola e lavoro, ci hanno chiesto di inviare le proprie rappresentanze anche in occasione di Tipicità - spiega il presidente Celani - una richiesta che abbiamo subito ben volentieri accolto nella convinzione che i nostri giovani possono essere entusiasti testimonial del territorio con l'occasione di sperimentare sul campo le competenze acquisite nei percorsi scolastici mettendo a frutto capacità e talenti. Ancora una volta - aggiunge il presidente - lavoreremo molto sugli asset culturali che rappresentano una caratteristica specifica del Piceno ricco di una storia ultramillenaria presente ovunque, dalla costa alla montagna, un territorio veramente da vivere 365 giorni l’anno con emozioni e scoperte sempre nuove, a cominciare dalla primavera e stagione estiva, piene di grandi eventi come la Quintana, il Festival dell’Appennino, le tante iniziative legate alla civiltà dei Piceni, ai Templari, alla Sibilla, fino alle rievocazioni storiche medievali in numerosi comuni e borghi".






Questo è un articolo pubblicato il 14-03-2014 alle 18:48 sul giornale del 15 marzo 2014 - 679 letture

In questo articolo si parla di san benedetto del tronto, fermo, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno, grottammare, tipicità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ZVN





logoEV
logoEV