Usb: Haemonetics ha cessato l'attività produttiva. Quaglietti: 'Pronti ad azioni di tutela dei lavoratori'

1' di lettura 18/03/2014 - "I nostri legali hanno scoperto da una visura camerale, che il gruppo Haemonetics ha cessato l'attività produttiva della società che gestisce la fabbrica di Ascoli Piceno. Si tratta di un fatto grave, oltre che di una notizia sconvolgente, che mette a rischio i crediti di tutti i dipendenti dello stabilimento, compresi di quelli che hanno firmato gli accordi con l'azienda nel novembre scorso".

E' quanto afferma Andrea Quaglietti, segretario dell'Usb. "Stiamo valutando con i legali ed altri soggetti quale sia la reale situazione dell'attività, ma siamo pronti a mettere in campo nuove azioni a tutela dei lavoratori e delle loro spettanze".

Quaglietti aggiunge anche a questo punto "e dopo che il Tribunale nel febbraio scorso non ha confermato il sequestro cautelativo dei beni e macchinari della fabbrica di Campolungo, ci auguriamo che l'eventuale cordata di imprenditori che potrebbe essere interessata all'attività del sito, prenda coraggio e avanzi una proposta seria che garantisca la continuità produttiva e industriale dello stabilimento".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2014 alle 16:16 sul giornale del 19 marzo 2014 - 896 letture

In questo articolo si parla di lavoro, ascoli piceno, USB Marche, haemonetics

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Z6O





logoEV
logoEV