Santarelli Costruzioni: procedura di mobilità, l'Ance fissa l'incontro senza comunicarlo alla Ugl

1' di lettura 19/03/2014 - L’Associazione Nazionale Costruzioni (Ance) ha convocato a Roma il primo incontro nell’ambito della Legge 223/91, ma non ha convocato la ugl che pure è firmataria dell’accordo di Cigs in scadenza a fine aprile prossimo.

Una carenza formale certamente significativa, ma quello che vogliamo sottolineare è l’aspetto sostanziale del problema; ci sono 23 licenziamenti, 19 unità lavorative di Ascoli Piceno e 4 unità lavorative di Roma.

La Ugl chiede un ripensamento della Santarelli Costruzioni sulle finalità della procedura di mobilità aperta; una rivisitazione in positivo sul futuro aziendale che possa consentire l’azzeramento o la drastica riduzione dei licenziamenti proposti.

Ci sorge il sospetto che la mancata convocazione della Ugl all’Ance possa significare una volontà a percorrere il cammino programmato senza intralci; sicuramente però la carenza di formalità e la discriminante sindacale potrebbero rappresentare intralci ancora maggiori sulla linea aziendale.

La procedura di mobilità dura 75 giorni; iniziata il 13 marzo ha come tempi di conclusione il 29 maggio prossimo.

La Ugl si batterà contro i licenziamenti; il nostro territorio già duramente toccato dalla disoccupazione non può assorbire altri tagli occupazionali.

Saremo concentrati in questo arco di tempo di 75 giorni a trovare soluzioni alternative ai licenziamenti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2014 alle 14:46 sul giornale del 20 marzo 2014 - 962 letture

In questo articolo si parla di lavoro, roma, mobilità, ugl, santarelli costruzioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Z96





logoEV
logoEV