Ugl chiede un incontro immediato con il liquidatore di Haemonetics

2' di lettura 19/03/2014 - La Haemonetics International Holdings Gmbh di cittadinanza Svizzera e proprietaria della Haemonetics Produzione Italia srl ha posto l’azienda con stabilimento in Ascoli Piceno in liquidazione ed ha nominato liquidatore Alessandro Casanova con domicilio in Svizzera; l’atto è del 19/12/2013, iscritto il 13/01/2014.

Al liquidatore Alessandro Casanova sono stati assegnati i seguenti poteri: tutti i più ampi poteri per portare a termine la liquidazione, ivi compresa la facoltà di concludere i contratti in corso, siccome è previsto dall’art. 2489 del Codice Civile che qui si richiama; inoltre lo stesso è legittimato alla cessione dell’azienda sociale, di rami di essa ovvero o anche di singoli beni o diritti, o blocchi di essi nonché al compimento degli altri atti necessari alla definizione dei rapporti pendenti dopo la cancellazione.

La Segreteria Provinciale Ugl ha inviato una lettera al dott. Casanova liquidatore Haemonetics Produzione Italia srl chiedendo un incontro immediato. Nella missiva, dopo aver specificato tutti i poteri in capo a lui e le novità giuridiche susseguenti alla posta in liquidazione volontaria della Haemonetics Produzione Italia srl abbiamo scritto chiaro e tondo che è urgente e non rinviabile un incontro per conoscere “lo stato della manifestazione di interesse in corso per lo stabilimento di Ascoli Piceno“.

Il Liquidatore non può assolutamente sottrarsi ad una richiesta di incontro sindacale sul futuro di uno stabilimento produttivo e di 185 lavoratori. Certamente il cambiamento dello status giuridico e societario della Haemonetics Produzione Italia srl e la palese opacità del suo passaggio, non comunicato in snodi giudiziali estremamente significativi, aprono nuovi scenari giuridici e di garanzia dei crediti che saranno attentamente valutati nell’ambito di interventi ad ampio spettro.

Per la Ugl, concentrata e determinata sulla ripartenza produttiva della fabbrica ed sulla ricollocazione lavorativa delle maestranze si impone urgentemente una discesa di Alessandro Casanova ad Ascoli Piceno per dirci tutto quello che bolle in pentola. La questione Haemonetics, con tutto il suo dramma occupazionale, si avvia ad una forte accelerazione di processi sindacali e giuridici che potrebbero portare nei prossimi giorni a nuovi impulsi operativi per squarciare tutto il velo della opacità. Oramai, per la Haemonetics, per il suo liquidatore è il momento di scoprire definitivamente le carte.

Di seguito lettera inviata al liquidatore per richiesta di incontro.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2014 alle 10:51 sul giornale del 20 marzo 2014 - 1025 letture

In questo articolo si parla di lavoro, ascoli piceno, ugl, haemonetics

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Z9i





logoEV
logoEV