Calcio: l'A.S.D. Monticelli stecca la prima al 'Del Duca', contro il Porto Potenza è 0-2

4' di lettura 22/03/2014 - Parte, decisamente, col piede sbagliato l´avventura dell´A.S.D. Monticelli al "Del Duca" di Ascoli. Dopo la sentenza del Giudice Sportivo che, in settimana, ha assegnato i tre punti al Chiesanuova, per la "storia" dell´altezza delle traverse del Monterocco ed il pareggio, subito a quattro minuti dalla fine, sette giorni fa, a Servigliano, in molti, oggi, si aspettavano un pronto riscatto contro il Potenza Picena.

Purtroppo, così non è stato. La formazione di Beruschi, con due tiri in porta, un pizzico di fortuna ed una grande personalità, espugna il mitico stadio e fa ripiombare gli ascolani nella bagarre della lotta ai play-off.

Mister Nosdeo, ritrova Adamoli, al centro della difesa, insieme a Stangoni; Menchini torna al suo posto, sulla corsia di destra e dall´altra parte, c´è Monaco. A centrocampo, sostituisce lo squalificato Alijevic con Minollini che affianca Sorci e La Vista. Davanti, la coppia Filiaggi-Di Simplicio, con il sostegno, del laterale Cinesi. La tribuna coperta è proprio gremita. In tanti, sono venuti a sostenere il Monticelli e a dare il proprio contributo all´A.I.R.C. (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro). Parecchi sostenitori, anche per il Potenza Picena. L´arbitro designato, in questa ventisettesima giornata del Campionato di Promozione, girone B, è il signor Perozzi di Ancona.

Primi venti minuti di "classico" studio; le due compagini non affondano e i ritmi sono, alquanto, blandi. Al 23´, il primo squillo è dei padroni di casa, con Cinesi che, ben servito da Di Simplicio, fa trenta metri di scatto poi, in prossimità della porta, calcia al lato. Minuto 28´, è Filiaggi che dalla sinistra si libera bene, entra in area e tira; Morlacco, respinge d´istinto. Lo stesso attaccante, riprende la sfera ma, stavolta, non centra lo specchio. La reazione degli ospiti sta tutta su un tiro, al 34´, dai venticinque metri, del centravanti Pepi che finisce alto, sopra la traversa. Al 39´, ci prova Minollini, su assist di Di Simplicio; bello il suo destro, dal limite dell´area ed altrettanto pregevole la parata dell´estremo difensore maceratese. E proprio allo scadere, è ancora Cinesi che, da posizione quasi impossibile, cerca di sorprendere l´attentissimo numero uno ospite.

Durante l´intervallo, negli spogliatoi, i due allenatori chiedono maggior ritmo. E gli atleti li accontentano. Già dalle prime battute, si nota una, sostanziale, variazione, sotto il profilo dell´intensità delle giocate. E´ ancora il Monticelli a fare un ottimo possesso palla e a venire avanti. Ma come spesso succede, nel suo momento migliore, sono gli avversari a passare in vantaggio. Al 50´, Tortelli, giovane attaccante con la maglia numero sei, approfitta di una corta respinta sulla trequarti; con la palla a mezza altezza, fa partire un sinistro che prende una strana parabola e si insacca sotto il set, alla destra dell´incolpevole Castorani. 0-1. Una vera mazzata per gli ascolani! Nosdeo, cerca di più peso all´attacco, sostituendo Cinesi con Marozzi e qualche minuto dopo, Sorci con il rientrante Battilana. Al 62´, i biancazzurri (sempre in maglia grigia), potrebbero riaprire il match; Di Simplicio, dalla destra lavora un gran pallone poi calibra un eccellente cross per la testa di Filiaggi. Tutto perfetto, tranne la mira; la sfera finisce qualche metro sopra la traversa. Due sostituzione anche per i giallorossi: al 64´, Carbonetti per Rosati e, successivamente, Rrudho per Pepi. Il raddoppio del Potenza Picena, arriva al 74´. Da un´azione d´attacco del Monticelli, c´è una ripartenza, velocissima, di Carbonetti, che serve il mobile Rrudho; l´attaccante entra in area e viene atterrato da Stangoni. Rigore. Sul dischetto va Crocieri che spiazza Castorani. 0-2. Ancora un cambio, al 76´, dentro il "baby" Cappelli per Minollini. Nel forcing finale, sostenuto a gran voce dal pubblico, per i locali, solo, una manciata di corner e qualche debole conclusione che non impensierisce, affatto, la difesa ospite.

Nel dopo partita, tanta stanchezza e musi lunghi. "Ma cosa è successo a questa squadra..?" E´ una domanda che si pongono in tanti. Difficile dare una risposta. Adesso, l´importante è trovare, in fretta, una soluzione ed uscire fuori dal tunnel. A tre gare dal termine, con due trasferte "spigolose" (Vis Macerata e Montesangiusto) da affrontare (in mezzo, in casa, contro il Camerino) e col Porto Sant´Elpidio (1-0 col Porto Potenza), che ha ridotto a due lo svantaggio, è fondamentale rimanere uniti e compatti. Riordinare, al più presto, le idee e mantenere, con tutte le forze, la seconda posizione.




Tabellino:

A.S.D. MONTICELLI: Castorani, Menchini, Monaco, Sorci (60´ Battilana), Stangoni, Adamoli, Filiaggi, Minollini (76´ Cappelli), Di Simplicio, La Vista, Cinesi (58´ Marozzi).
A disp. Grilli, Tonelli, D´Alonzo, Regoli. All. Nosdeo.

POTENZA PICENA: Morlacco, Iacopini, Maruzzella, Sulce, Girotti, Tortelli, Sbrollini, Mercanti, Pepi (67´ Rrudho), Crocieri, Rosati (64´ Carbonetti).
A disp. Vigliotta, Agostini, Dermishay, Memeli, Paoltroni. All. Beruschi.

Arbitro: Perozzi di Ancona

Reti: 50´ Tortelli, 74´ Crocieri (rigore)






Questo è un articolo pubblicato il 22-03-2014 alle 23:22 sul giornale del 24 marzo 2014 - 758 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, ascoli piceno, ascoli, monticelli, dilettanti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/1kM





logoEV
logoEV