Cgil: ore di CIG, i dati della provincia ascolana

Bandiera Cgil 3' di lettura 21/03/2014 - Dai dati resi noti dall’INPS ed elaborati dall’IRES CGIL Marche emerge che le ore di CIG richieste ed autorizzate in provincia di Ascoli Piceno e Fermo a febbraio 2014 sono state 585mila, di cui 47mila di Cassa integrazione ordinaria, 388mila di CIG straordinaria e 150mila di Cassa in deroga.

Le ore autorizzate sono aumentate rispetto allo stesso periodo degli anni precedenti: +32% rispetto al 2013 e +31% rispetto al 2012.

Di seguito, le tendenze per le varie componenti della CIG:

- La CIG ordinaria diminuisce del 33% a febbraio 2014 rispetto a gennaio 2014, ed anche rispetto a febbraio 2013 si registra una riduzione consistente (-82%) con riduzioni diffuse in tutti i principali settori produttivi.

- La CIG straordinaria aumenta a febbraio 2014 rispetto a gennaio e rispetto a febbraio 2013: incrementi molto consistenti si hanno nel settore della meccanica (229mila ore a febbraio 2014) e della chimica, gomma e plastica (98mila ore a febbraio 2014).

- La CIG in deroga diminuisce tra gennaio e febbraio 2014 (-83,4%) ma risulta in aumento a febbraio 2014 rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (+32,5%).

“Anche rispetto agli anni precedenti di crisi, specie nel mese di gennaio, si registra una catastrofe con oltre un milione di ore di cassa integrazione in deroga e un aumento formidabile di richieste di ore di cig straordinaria: nel periodo gennaio-febbraio 2014 si contano 535. 080 ore, nel 2013 erano 194.811 – dichiara Maurizio Di Cosmo, segretario Cgil Fermo -. Questo significa che ancora le misure per il rilancio del manifatturiero non ci sono; la Cgil rivendica la necessità di risposte immediate di fronte a questa emergenza”. Secondo Giancarlo Collina, segretario Cgil Ascoli Piceno, “Sono dati che confermano ancora la situazione di crisi – dichiara Giancarlo Collina, segretario Cgil Ascoli Piceno. –, anche con la cassa integrazione straordinaria legata alla cessazione di attività di aziende. Servono dunque interventi di politica industriale, per rafforzare i consumi interni ma anche per definire un nuovo modello di sviluppo”.

Provincia di Ascoli Piceno e Fermo_Ore di CIG mensili

febbraio

febbraio

febbraio

febbraio

febbraio

FEBBR.

%feb.’14/

%feb’14/

2009

2010

2011

2012

2013

2014

feb.’13

feb’12

ordinaria

97.739

127.892

64.106

146.027

262.651

47.536

-81,90%

-67%

straordinaria

30.194

202.040

73.240

170.835

67.746

388.279

473,14%

127,28%

in deroga

45.425

50.172

102.116

130.465

113.044

149.734

32%

15%

TOTALE

173.358

380.104

239.462

447.327

443.441

585.549

32%

31%

Provincia di Ascoli Piceno e Fermo_Ore di CIG periodo “gennaio-febbraio”

gen.-feb.

gen.-feb.

gen.-feb.

gen.-feb.

gen.-feb.

gen.-feb.

2009

2010

2011

2012

2013

2014

ordinaria

166.288

287.077

192.678

252.954

372.324

118.078

straordinaria

120.405

326.139

175.838

388.656

194.811

535.080

in deroga

77.768

249.464

465.899

169.392

211.582

1.053.315

TOTALE

364.461

862.680

834.415

811.002

778.717

1.706.473

Fonte: elaborazione IRES CGIL Marche su dati INPS






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-03-2014 alle 18:17 sul giornale del 24 marzo 2014 - 905 letture

In questo articolo si parla di lavoro, fermo, ascoli piceno, cig, cgil marche, bandiera cgil

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/1hR





logoEV
logoEV