Tenta il suicidio, 27enne ascolano agli arresti domiciliari

ambulanza 1' di lettura 28/03/2014 - Aveva rubato un’auto nel quartiere di Porta Maggiore qualche tempo fa, ma la polizia lo aveva scoperto poche ore dopo e lo aveva arrestato per il furto. Nella serata di giovedì 27 marzo il ragazzo ha tentato il suicidio.

Il protagonista della vicenda è un giovane di 27 anni di Ascoli Piceno che, agli arresti domiciliari per colpa dei quella ‘’bravata’’, ha tentato l’ennesimo e ben più drammatico gesto. Il ragazzo ha ingerito una massiccia dose di farmaci con l’intento di uccidersi.

Probabilmente, l’arresto e la conseguente condanna lo avevano sconvolto a tal punto da gettarlo in una spirale di sconforto che lo ha indotto a tentare il suicidio.

Fortunatamente per il 27enne i soccorsi sono stati chiamati in tempo e la dose ingerita non si è rivelata letale.

Ora il ragazzo si trova all’Ospedale Mazzoni dove è tenuto sotto stretta osservazione dai medici.


di Gabriele Ferretti
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 28-03-2014 alle 17:43 sul giornale del 29 marzo 2014 - 2269 letture

In questo articolo si parla di cronaca, suicidio, ascoli piceno, ambulanza, farmaci, ospedale mazzoni, giovane, arresti domiciliari, gabriele ferretti, 27 enne

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/1EE





logoEV
logoEV