Camera di Commercio: opportunità concreta di autoimpiego per i giovani pescaresi

2' di lettura 14/05/2014 - Battesimo ufficiale del network nazionale degli Sportelli per l’imprenditorialità giovanile delle Camere di Commercio. A partire dal 13 maggio la rete nazionale delle CCIAA mette a disposizione dei giovani un servizio gratuito, dedicato espressamente a quanti vogliono creare una nuova impresa.

Il servizio delle Camere di Commercio prevede un’offerta mirata e integrata di attività di orientamento, formazione, assistenza, accompagnamento e supporto per rispondere ai diversi bisogni dello start up. Tutto questo, favorendo anche l’accesso a strumenti di credito e microcredito o agli incentivi pubblici nazionali e regionali, per valorizzare le opportunità occupazionali legate al lavoro indipendente. Un’iniziativa particolarmente importante, considerato il tasso di disoccupazione giovanile che ha superato il 40%, con elevati tassi di abbandono scolastico-formativo.

In Italia, sono 71mila le imprese giovanili in più nel 2013, di cui ben 4.117 in Provincia di Pescara, con un tasso di crescita del 12,30%. Nella Provincia di Pescara, il saldo tra iscrizioni e cessazioni delle imprese è pari a +515, con una crescita del 12,30% nel 2013 rispetto al 2012. Sono le regioni del Mezzogiorno, tuttavia, le zone in cui l’impresa sembra rappresentare un’alternativa al lavoro dipendente per chi ha meno di 35 anni. E sebbene il 73% delle imprese giovanili, su scala nazionale, abbia la forma giuridica più semplice di ditta individuale, in sensibile crescita appaiono le più strutturate società di capitali. Questa è la fotografia dell’impresa giovanile scattata dall’Osservatorio di Unioncamere, dalla quale emerge un universo in grande movimento dal Nord al Sud del Paese.

“Nasce una importante attività per il sostegno all’Autoimprenditorialità giovanile – ha commentato il Presidente della CCIAA di Pescara, Daniele Becci – che accoglierà i giovani che intendono aprire una nuova impresa, assicurando loro percorsi specialistici mirati. Nella struttura camerale è prevista la messa a disposizione gratuita di un modello di servizio e d’intervento comune, basato sull’adozione di standard omogenei, secondo declinazioni e articolazioni territoriali differenziate in base delle specificità locali: attività di informazione e pre-selezione, orientamento, servizi a sostegno della costituzione dell’impresa, accompagnamento per l’accesso al credito e al microcredito, attivazione di incentivi pubblici nazionali e regionali, supporto allo start up”.

“Si tratta, evidentemente – ha rimarcato Becci - di un contributo concreto e fattivo che Unioncamere e le Camere di commercio italiane, così come quella di Pescara, sono pronte a mettere a disposizione per il rilancio dell’occupazione giovanile”.

Per maggiori informazioni, cliccare qui.

Nella Provincia di Pescara lo Sportello è attivo presso la sede della CCIAA, in Via Conte di Ruvo n. 2, dal lunedì al venerdì con orario 8.30/13.00, e nei pomeriggi di martedì e giovedì con orario 15.00/17.00.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-05-2014 alle 13:21 sul giornale del 15 maggio 2014 - 1484 letture

In questo articolo si parla di lavoro, giovani, pescara, Camera di Commercio, crisi, microcredito, crisi occupazionale, nuove imprese, Camera di Commercio - Pescara, daniele becci, imprese giovanili, sportello giovani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/39O

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere Lavoro





logoEV