Vivere Ambiente: alla scoperta del Parco Culturale ed Ambientale di Ascoli Piceno

1' di lettura 16/05/2014 - Portare alla luce i tesori culturali e ambientali di Ascoli Piceno, favorire un turismo di qualità che accompagni i viaggiatori alla scoperta delle risorse della città picena e che faccia della conoscenza il suo filo conduttore. Questo è l’obiettivo del nuovo Parco Culturale ed Ambientale di Ascoli, Giardino di pietra.

La proposta, presentata lo scorso 10 maggio nella Libreria Rinascita, è stata elaborata da Italia Nostra, l’associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della nazione, da oltre cinquant’anni impegnata a diffondere la cultura della conservazione del paesaggio urbano e rurale del Belpaese.

La valorizzazione mirata del territorio e dei tesori culturali, auspicata da Italia Nostra, rappresenta un’importante risorsa per il rilancio dell’economia e consentirebbe l’aumento dell’occupazione, specie giovanile.

Affinché anche la politica inizi ad interessarsi concretamente a questi aspetti, all’incontro sono stati invitati tutti i candidati alla carica di sindaco del capoluogo piceno. La risposta però è stata un po’ fredda, fra i candidati presenti solo una si è mostrata propositiva e preparata sulle proposte avanzate da Italia Nostra.

Tutela e valorizzazione delle ricchezze artistiche a naturali peculiari del territorio rappresentano una priorità e una risorsa di cui Ascoli Piceno non può fare a meno, per mantenere saldo il legame con la sua storia e tradizione e per gettare le basi per il futuro.








Questo è un articolo pubblicato il 16-05-2014 alle 12:21 sul giornale del 17 maggio 2014 - 1937 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, natura, lorenzo brenna, vivere ambiente, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/4i8

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere Ambiente