Vivere Ambiente: la Regione investe nel patrimonio ambientale

1' di lettura 21/05/2014 - Il patrimonio naturalistico e paesaggistico delle Marche, composto da boschi e foreste, sorgenti e montagne, piante e animali endemici è una risorsa preziosa e deve essere difeso.

Proprio per difendere e valorizzare questo tesoro verde e per prevenire i dissesti idrogeologici e l’erosione del suolo la Regione Marche ha deciso di stanziare 1,4 milioni di euro per finanziare una serie di progetti proposti dalle Comunità montane.

«La difesa del suolo è una priorità per il nostro territorio e va rafforzata con interventi promossi insieme agli enti locali coinvolti – afferma l’assessore regionale Paola Giorgianche i recenti eventi alluvionali hanno segnalato l’urgenza di rafforzare la prevenzione per contenere i danni causati dal maltempo. Le Marche sono una realtà fragile dal punto di vista della configurazione idrogeologica e necessitano di una continua attenzione».

La Regione, insieme all’Uncem Marche, l’Associazione delle comunità montane, ha individuato nuove aree sulle quali investire i finanziamenti erogati dal ministero dell’Ambiente per contenere il rischio idrogeologico e valorizzare il patrimonio naturale.

Gli interventi previsti sono rivolti principalmente alla conservazione delle foreste e dei corsi d’acqua, con particolare attenzione ai versanti in frana e al consolidamento delle pendici. Le comunità montane hanno stilato una serie di progetti che andranno approvati entro il 31 luglio 2014 e i lavori affidati entro il 30 novembre 2014.

Per quanto riguarda la provincia di Ascoli Piceno sono stati stanziati 297mila euro che verranno impiegati per progetti nelle comunità montane di Venarotta, Roccafluvione, Montegallo e Acquasanta Terme.

In allegato alcune immagini








Questo è un articolo pubblicato il 21-05-2014 alle 12:04 sul giornale del 22 maggio 2014 - 1312 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, regione marche, natura, patrimonio ambientale, lorenzo brenna, vivere ambiente, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/4zP

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere Ambiente





logoEV
logoEV