Omofobia, A.N.D.O.S.S. scrive all'assessore regionale all'Istruzione e all'Ufficio Scolastico Provinciale

2' di lettura 06/06/2014 - L'A.N.D.O.S.S., associazione nazionale contro le discriminazioni da orientamento sessuale scrive alla cortese attenzione dell’Assessore con delega all’Istruzione della Regione Marche, e dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Ascoli-Piceno per una richiesta di incontro a seguito dei fatti del Liceo Stabili Trebbiani di Ascoli.

Gentilissime/i,

quanto accaduto nei giorni scorsi presso il Liceo Stabili Trebbiani di Ascoli ci ha suscitato profondo disappunto. In un Paese che si sta faticosamente incamminando verso la strada dei diritti e dell’uguaglianza, grazie anche all’azione coraggiosa di alcuni sindaci, le dichiarazioni del dirigente scolastico Marisa Salvadori risultano quanto più scandalose e intollerabili, per la veemenze e l’ignoranza che le stesse lasciano trasparire e per il ruolo istituzionale ed educativo di importanza primaria che una figura come un dirigente scolastico è chiamata oggi a rivestire.

Lo scontro mediatico che si sta purtroppo trascinando da diversi mesi sulle questioni dell’orientamento sessuale e dell’identità di genere ha alimentato un clima di contrapposizione che non ha a ragion veduta corrispettivo alcuno nella realtà. Non esiste alcuna “guerra ideologica”, né tanto meno, qualcuno che vuole limitare la libertà educativa o sostituire un presunto modello di famiglia. C’è invece la necessità di promuovere una cultura del rispetto e dell’uguaglianza che negli ultimi decenni ha fatto fortunatamente numerosi passi avanti ed è adesso in grado di accogliere le differenze in tutta la loro ricchezza, senza che nessuno si senta “diverso”, ma al contrario, uguale nella propria diversità.

"L'omosessualità è contro natura, perché non è possibile che un essere non possa amare un altro essere umano dello stesso sesso, a me fa schifo”.

Questa risposta agli studenti, che chiedevano un’assemblea sul tema dell’omofobia, da parte della Preside Salvadori, rischia secondo noi di minare seriamente la crescita e la serenità di numerosi studenti, non solo del Liceo Stabili Trebbiani. Sono purtroppo cronaca recente i suicidi da parte di giovani adolescenti omosessuali avvenuti nella città di Roma. Per questo, riteniamo che queste parole meritino una risposta immediata e sistematica da parte delle istituzioni locali e Vi chiediamo, pertanto, un incontro volto ad illustrarVi le nostre proposte di azione.

In attesa di riscontro,
porgiamo i più cordiali saluti.

Nella foto, il Presidente Marco Canale e l'Avvocato Antonio Bubici (ANDDOS)


da Mario Marco Canale
Presidente di A.N.D.D.O.S.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-06-2014 alle 10:41 sul giornale del 07 giugno 2014 - 851 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, omofobia, A.N.D.D.O.S., Associazione Nazionale contro le Discriminazioni da Orientamento Sessuale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/5n0





logoEV