Calcio: Ascoli-Ancona, sale la febbre per il derby con il gol di Giorgi nella mente

2' di lettura 22/08/2014 - Il derby vero, quello tra Ascoli e Sambenedettese, manca all’appello da troppo tempo per colpa dell’abisso tra i due club, e così i tifosi bianconeri sono stati costretti a ripiegare sulla gara contro l'Ancona.

Un match che probabilmente è sentito più nel circondario del Conero, vista l’egemonia regionale che l’Ascoli ha storicamente dimostrato, ma che ha sempre un sapore particolare per tutti. Come in un sogno, questa gara è arrivata nel bel mezzo della 1ª Festa del Picchio e al di là del risultato fa da apripista ad una stagione che, con i dovuti scongiuri, ha tutte le carte in regola per vederci protagonisti.

Una partita che senza dubbio perderà di valore dato l’esiguo numero di biancorossi al ‘Del Duca’, che hanno deciso di non omologarsi e cedere alla tessera del tifoso, combattendo una battaglia ormai persa. Di certo, c’è da dire che difficilmente nella città delle Cento Torri si è registrato un alto afflusso di tifosi anconetani, a differenza dei consueti esodi bianconeri al ‘Del Conero’. Fatto sta che l’entusiasmo nel Piceno è tanto, lo dimostra la caccia al biglietto partita fin dal primo giorno di prevendita.

Se gli anconetani continuassero ad appellarsi a Perugia 2000 e allo scherzetto di Mirko Ventura, noi senza problemi ricorderemo loro la rete di Gigi Giorgi di 4 anni fa.

Il popolo bianconero ha preso alla lettera l’appello di Bellini&C. di rispondere ‘presente’ e supportare la nuova società, con la speranza che l’alto numero di presenze diventi una costante e non soltanto un dato delle gare di cartello. I sostenitori ascolani ci sono sempre stati, dimostrando attaccamento ai colori sociali anche nei periodi più bui della società di Corso Vittorio Emanuele, ed ora è giunto il momento di andare incontro ad un futuro roseo.

Il nuovo Ascoli ancora non ha dimostrato niente, per scrivere pagine importanti di storia ci vogliono tempo, dedizione, coraggio, spirito di sacrificio, tutti elementi che la tifoseria ha da vendere, e che spera di riuscire a tramandare ai ragazzi in campo.

In attesa del bomber da doppia cifra, il giovane gruppo di mister Petrone, che sembra aver ben ingranato durante le gare pre-campionato, intanto potrà vedere di che pasta sono fatti gli ascolani.

Buon derby a tutti!

Foto gentilmente concessa da Giulio Spinucci.


di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un editoriale pubblicato il 22-08-2014 alle 15:14 sul giornale del 23 agosto 2014 - 1350 letture

In questo articolo si parla di sport, editoriale, ascoli calcio, rocco bellesi, articolo, ascoli calcio picchio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/8OD





logoEV
logoEV