Doppio appuntamento culturale a cura della Provincia, spettacolo a Rosara e concerto a Castignano

3' di lettura 30/08/2014 - Dopo lo straordinario successo dello spettacolo “Dalla Sibilla al mare” tenutosi ad agosto nello splendido scenario della darsena turistica di San Benedetto, il territorio Piceno sarà di nuovo protagonista con due appuntamenti culturali d'eccezione promossi dall’Amministrazione Provinciale, entrambi a ingresso gratuito.

Si tratta dello spettacolo “Meraviglie di Travertino” in programma a Rosara il 2 settembre (ore 20.45) e “Vino d’Opera” in calendario il giorno dopo, il 3 sempre alle 20.45, nella cantina sociale di Castignano (contrada San Venanzo). A illustrare nel dettaglio le due iniziative sono stati nella sala consiliare di Palazzo San Filippo il Presidente della Provincia Piero Celani, l’Assessore alla Cultura Andrea Maria Antonini e il Dirigente del servizio competente dott. Roberto Giovannozzi. Erano anche presenti Carlo Alberto Lanciotti della Compagnia dei Folli, Lucilla Seghetti del corpo di ballo “Luci sulla Danza", il primo cittadino di Castignano Fabio Polini e il Maestro Giovanni Farina del Coro Ventidio Basso. .

I due eventi rappresentano il culmine di una progettualità di qualità che ha inteso valorizzare, per 5 anni, il prodotto - territorio attraverso un mix di cultura, arte, storia ed eccellenze locali mettendo in rete Enti, comunità, Associazioni ” ha evidenziato il Presidente Celani.

Il primo appuntamento, come detto, si terrà a Rosara martedì e vedrà di nuovo protagonista la pietra simbolo del capoluogo piceno che dal 2010 è al centro di simili iniziative curate come sempre dalla Provincia. “Sarà un grande evento artistico pensato per promuovere il travertino in tutta la sua bellezza e fascino – ha spiegato l’Assessore alla Cultura Antonini in un contesto naturale davvero unico come una cava dismessa dove, oltre 40 artisti daranno vita ad uno spettacolo emozionante di musica, danza, luci, colori e fuochi con le coreografie di Lucilla Seghetti e le acrobazie della Compagnia dei Folli, il tutto impreziosito dalla partecipazione speciale di Antonio Castrignanò, musicista salentino, voce e tamburo de la notte della Taranta, apprezzato anche all'estero”. Antonini ha poi ribadito il valore della cultura quale veicolo per eccellenza in grado di far conoscere il territorio. Un percorso virtuoso e di qualità intrapreso sulla scia del notevole successo del Festival dell’Appennino che ha riscosso successo e numeri importanti.

Il secondo appuntamento dal titolo ‘Vino d’Opera’, in programma mercoledì , è stato presentato dal Presidente Celani che ha fortemente creduto in un’iniziativa unica nel suo genere e ambientata in una cornice storica come la cantina di Castignano che ha festeggiato i 50 anni di attività. "Si tratta di un evento artistico innovativo che, tra i suoi propositi, intende sostenere la produzione dei vini pregiati del Piceno, abbinando alla cultura, la promozione dei nostri prodotti tipici in un connubio di grande fascino ed eleganza. Il concerto, sarà diretto dal maestro Giovanni Farina con arie liriche sul vino di sommi musicisti da Mozart, a Verdi, a Mascagni a Donizetti, a Carl Orff a cura dell'Associazione "Coro Teatro Ventidio Basso". Senza svelare troppo del programma possiamo già dire che ci saranno delle sorprese da gustare e vivere tutt’insieme".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-08-2014 alle 14:12 sul giornale del 01 settembre 2014 - 1159 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/869





logoEV
logoEV