Scontro tra Tornado, Ascoli in lutto

Candela a lutto 1' di lettura 01/09/2014 - Bandiere a mezz'asta sugli edifici comunali, degli enti pubblici e privati e degli edifici scolastici di ogni ordine e grado, nonché il divieto di tutte le attività che contrastino con il carattere luttuoso della cerimonia, nella giornata lunedì 1 settembre.

Per onorare la memoria del capitano Alessandro Dotto, del capitano navigatore Giuseppe Palminteri. del capitano pilota Mariangela Valentini e del capitano navigatore Paolo Piero Franzese, i quattro piloti dei Tornado caduti lo scorso 19 agosto sulle colline intorno ad Ascoli.

Il Sindaco Guido Castelli ha disposto infatti il lutto cittadino.

"Un atto doveroso - dice il primo cittadino ascolano - per onorare la memoria dei caduti. La comunità ascolana è stata profondamente colpita dalla drammaticità dell'evento e dalla tragica scomparsa dei quattro piloti e per questo, facendosi interprete dei sentimenti dei cittadini, l'Amministrazione Comunale ha proclamato il lutto cittadino per manifestare in modo tangibile e solenne la propria vicinanza e il proprio cordoglio verso le famiglie degli scomparsi ed onorare la loro memoria. Ci stringiamo con affetto alle famiglie dei ragazzi tragicamente scomparsi. Giovani professionisti caduti al servizio della Patria".

Il sindaco Guido Castelli, inoltre, invita i cittadini e le organizzazioni sociali, culturali e produttive della città ad unirsi a questa giornata di lutto cittadino, esprimendo, in maniera autonoma, il proprio cordiglio alle famiglie degli scomparsi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-09-2014 alle 12:01 sul giornale del 02 settembre 2014 - 1066 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ascoli piceno, Comune di Ascoli Piceno, guido castelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/895





logoEV
logoEV