Il Cuore di Ascoli approva il suo Statuto

3' di lettura 25/09/2014 - Nei giorni scorsi, presso la sede della Federazione Italiana Palla a Volo (FIPAV) di Ascoli Piceno, si è svolta la prima assemblea ordinaria degli associati al Cuore di Ascoli, il movimento civico nato in occasione delle ultime consultazioni amministrative ad Ascoli Piceno, a sostegno della candidatura del Sindaco Guido Castelli, e legittimato da un entusiasmante e, per molti versi, sorprendente successo elettorale, con ben 1557 voti di lista riportati.

Risultato ancor più significativo se si considera che per moltissimi tra i 32 candidati si trattava della prima esperienza politica in assoluto e che, forte del consenso ottenuto, il movimento ha potuto esprimere ben due due rappresentanti in Consiglio Comunale, Piera Seghetti e Gino Cacciatori, oltre a beneficiare della nomina di Massimiliano Brugni ad assessore allo Sport, politiche giovanili e pubblica istruzione.
Sull'onda della splendida affermazione, i membri del Cuore di Ascoli hanno quindi deciso di andare avanti, avendo come stella polare il miglioramento, lo sviluppo e la crescita costante della città.
Di qui la volontà si strutturarsi organicamente attraverso la definizione delle cariche direttive (Presidente, Vice Presidente e Consiglio), degli organi di staff, delle aree funzionali e dei gruppi di lavoro permanenti (Sport, Turismo e Gioventù; Industria, Commercio e Artigianato; Edilizia e Riqualificazione quartieri; Sanità, Scuola e Sociale; Urbanistica e Ambiente), organizzazione presentata ufficialmente nel corso di una conferenza stampa tenuta il 14 luglio scorso a Palazzo dei Capitani.
Ed adesso il salto di qualità al fine di ottenere il riconoscimento giuridico-legale del movimento, attraverso la redazione dell'atto costitutivo del Cuore di Ascoli e l'approvazione, all'unanimità, dello statuto, vero e proprio manifesto programmatico dell'associazione che si propone di si propone di promuovere e gestire un movimento di opinione e attività tendenti allo sviluppo umano, economico e sociale della comunità Ascolana anche attraverso l’impegno nelle istituzioni comunali del suo territorio, nel quadro delle realtà provinciale, regionale e nazionale.

Il Movimento si propone quindi di promuovere attività di natura sociale, culturale e politica rivolta alla generalità dei cittadini intrattenendo rapporti sulla base del reciproco riconoscimento, con partiti politici, organizzazioni sindacali e di categoria, associazioni ed enti istituzionali; può partecipare con proprie liste di candidati alle elezioni amministrative comunali, provinciali e regionali.

Il Movimento ritiene principi fondanti e sostanziali del suo operare:

- lo spirito di servizio a favore della città di Ascoli Piceno per migliorarne la visibilità ed il benessere;

- la promozione di ogni iniziativa culturale e sociale che possa aprire la città verso la ricerca e il consolidamento di nuovi stili di vita basati sull’accrescimento del benessere e sull’eliminazione degli squilibri che impediscono a tutti gli essere umani di vivere dignitosamente la propria vita;

- Lo sviluppo di nuove forme ed iniziative atte ad accrescere la città di Ascoli Piceno








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-09-2014 alle 22:22 sul giornale del 26 settembre 2014 - 1093 letture

In questo articolo si parla di politica, ascoli piceno, il cuore di ascoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/0d7





logoEV
logoEV