Calcio: l'Ascoli vince il derby contro l'Ancona. Bianconeri ai playoff, Teramo aritmeticamente in B

3' di lettura 02/05/2015 - Nella penultima giornata del campionato di Lega Pro, Girone B, l'Ascoli ha sconfitto nel derby l'Ancona con il punteggio di 2-1.

Circa 8.000 gli spettatori presenti al Del Duca, con la curva Sud, gremita in ogni ordine di posto, autrice di una fantastica coreografia.

Primi muniti di gara avari di grandi emozioni. La prima vera palla gol del match è quella che porta il Picchio in vantaggio: Perez viene steso al limite dell'area da Dierna, sulla punizione va Luigi Grassi che col sinistro trova la parabola perfetta che batte Lori. 1-0. Al 26' presunta gomitata a palla lontana ai danni dello stesso Grassi, scoppia una rissa nei pressi della panchina biancorossa con l'arbitro che decide di ammonire Di Ceglie e Altobelli. Al 42' buona occasione anche per l'Ancona con Cognigni che prova a spizzare un cross dalla sinistra mancando però il bersaglio. Due minuti dopo ancora Ancona pericoloso con Tulli, bravo Lanni a respingere in angolo.

Nel secondo tempo, l'Ancona è più vivace. In avvio è di nuovo Tulli a impensierire Lanni che ancora una volta devia il tiro in maniera decisiva. Al 47' è Lisai a non riuscire ad approfittare di un errore di Cinaglia. L'Ascoli non punge e abbassa troppo il baricentro, così al 55' arriva il pareggio: coss dalla destra di Lisai e perfetta incornata di Cognigni, sulla quale stavolta Lanni non può nulla. Petrone prova a cambiare l'assetto offensivo ma i bianconeri non riescono ad impensierire la retroguardia dorica. All'85' l'Ascoli torna in vantaggio: bella conclusione di Altobelli dalla distanza, palla sul palo, sulla respinta va Cinaglia che viene atterrato in area da D'Orazio. Rigore che Perez non sbaglia, firmando il suo dodicesimo gol stagionale.

Il punteggio non cambia più e l'Ascoli si aggiudica il derby contro una buona Ancona, 'vendicando' la sconfitta subita all'andata al Del Conero. I bianconeri però, non potranno aprofittare dello scontro diretto contro la capolista Teramo previsto per l'ultima giornata. Gli abruzzesi infatti, vincendo a Savona sono aritmeticamente già promossi in cadetteria. Per l'Ascoli comincia ora un altro campionato, quello dei playoff, da vincere per poter tornare in B.

TABELLINO:

ASCOLI: Lanni, Avogadri, Cinaglia, Altobelli, Mengoni (75' Nardini), Pelagatti, Carpani (70' Chiricò), Addae, Perez, Grassi, Altinier (59' Tripoli). In panchina: Ragni, Gualdi, Berrettoni, Mustacchio. All. Petrone

ANCONA: Lori, Cangi, D'Orazio, Di Ceglie, Dierna, Bacchetti (84' Tavares), Tulli, Paoli (46' Sampietro), Cognigni, Bondi (86' Morbidelli), Lisai. In panchina: Aprea, Camillucci, Bambozzi, Barilaro. All. Cornacchini

Arbitro: sig. Dei Giudici di Latina

Marcatori: 23' Grassi (AS), 55' Cognigni (AN), 86' rig. Perez (AS)

Ammoniti: Dierna (AN), Di Ceglie (AN), Altobelli (AS)

Fonte foto: pagina Facebook ufficiale Ascoli Picchio FC 1898 Spa


di Marco Pettinelli
redazione@vivereascoli.it
 







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-05-2015 alle 14:28 sul giornale del 04 maggio 2015 - 1671 letture

In questo articolo si parla di sport, vivere ascoli, marco pettinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aiQx