'Il travertino piceno: tradizione e futuro' al Marmomacc di Verona

2' di lettura 02/10/2015 - La Rete di Imprese del “Travertino Piceno” è presente al Marmomacc di Verona insieme alla Camera di Commercio di Ascoli Piceno, rappresentata dal Presidente Gino Sabatini, dal vicepresidente, Giancarlo Romanucci, da Dino Recchi in assistenza alle imprese picene, dal Presidente dell’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ascoli Piceno, Rolando Rosetti e dal Vicepresidente di Piceno Promozione Ivo Guaiani.

Nello stand fa bella mostra di sé una delle sculture in travertino ascolano realizzate per il simposio “Le forme del Travertino”, che si è svolto ad Acquasanta Terme, località fulcro dell’attività di molte aziende e cave della Rete d’Imprese “Travertino Piceno”.

Il coordinatore ed organizzatore del Simposio dedicato a Pietro Tancredi, insieme all’associazione HUB, è stato il consigliere e delegato alla Cultura del Comune di Acquasanta Terme, Francesco Amici.
Non mi stupisce – ha dichiarato Francesco Amici – che il travertino ascolano stia riscuotendo, qui a Verona, tanto interesse: la sua unicità, nota in tutto il mondo e la rete, con il contributo fattivo della Camera di Commercio di Ascoli Piceno, sarà decisiva per rendere più forti e competitive le nostre imprese. Noi però siamo qui per ricordare che il travertino è cultura, per espandere e per far conoscere le potenzialità artistiche del travertino e le tante possibili espressioni che possono avvalersi delle peculiarità tecniche di questa pietra.
Di futuro parla, a tal proposito, il Presidente della Camera di Commercio di Ascoli Piceno, Gino Sabatini.

La Camera di Commercio di Ascoli Piceno – ha dichiarato il Presidente Gino Sabatini – è vicina alle aziende del comparto lapideo piceno perché il travertino, attraverso la costituzione di una rete, può far ripartire un intero territorio, creando lavoro e occupazione. Questa risorsa naturale è ovviamente anche parte della nostra tradizione e per questo le importanti espressioni artistiche nate dal Simposio andavano presentate al Marmomacc.

Il travertino ascolano è bianco, il suo futuro…roseo: come dichiarato dal responsabile tecnico della Rete d’Imprese, Andrea Cavucci, a breve termine ci saranno interventi nella diffusione dei due marchi, Travertino Piceno Cave e Travertino Piceno Laboratori, incontri con la Camera di Commercio Italo-Araba e con la Camera di Commercio Italo-Texana: l’obiettivo a lungo termine è quello di massimizzare il potenziale delle singole aziende picene del comparto che, insieme, potranno sostenere commesse quantitativamente ingenti provenienti da mercati emergenti come quello statunitense, canadese e russo.

Di mercati futuri ne parla il Presidente di Piceno Promozione, Rolando Rosetti:

In collaborazione con la Camera di Commercio italo-texana stiamo organizzando incoming di architetti interessati e affascinati dalla nostra pietra; in base alle indicazioni che emergeranno da Marmomacc potremo dare l'opportunità alle piccole e medie aziende picene di affacciarsi su un mercato molto interessante in prospettiva futura.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2015 alle 15:40 sul giornale del 03 ottobre 2015 - 1212 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, Camera di Commercio, camera di commercio di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoLP