Atletica: Comini sfiora il primato italiano U18

Simone Comini 3' di lettura 25/10/2015 - Giovani delle Marche ancora protagonisti nel finale di stagione, con un nuovo miglioramento per il giavellottista Simone Comini.

L’allievo dell’Asa Ascoli Piceno riesce non solo a incrementare il suo primato regionale di categoria sulla pedana di casa, ma si avvicina ulteriormente a quello italiano mancandolo di un soffio. Nel 17° Memorial Rirì Angelini, tradizionale meeting organizzato al campo scuola Mauro Bracciolani del capoluogo piceno, realizza infatti la misura di 74.71 al terzo lancio: appena nove centimetri in meno rispetto alla miglior prestazione italiana under 18 che appartiene al veneto Leonardo Gottardo.

In ogni caso il lanciatore ascolano, cresciuto sotto la guida tecnica di Armando De Vincentis, ritocca il personal best di 74.58 ottenuto a metà luglio in qualificazione ai Mondiali allievi di Cali (Colombia), dove si è piazzato al nono posto in finale con 68.43. Con queste due gare a ridosso del limite nazionale, adesso detiene la seconda e la terza performance di sempre in Italia tra gli allievi. Per lui è anche la terza gara dell’anno oltre i 70 metri, dopo il 71.21 di inizio settembre a L’Aquila.

Nella manifestazione di Ascoli, da segnalare anche due lanci molto prossimi a questa soglia nei tentativi di chiusura (serie completa: 66.29, N, 74.71, N, 69.82, 69.86). Nato il 30 agosto 1998, si è laureato campione italiano allievi in questa stagione con 66.57 a Milano, invece ha debuttato in azzurro con la partecipazione al Triangolare giovanile Italia-Francia-Germania dello scorso inverno a Lione.
Tra i cadetti, ribadiscono il buon momento di forma due recenti vincitori del titolo nazionale under 16.

Notevole crono di 1’33”4 sui 600 metri per la mezzofondista Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese), campionessa italiana sui 1200 siepi alla rassegna di Sulmona. Nel martello Giorgio Olivieri (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) firma invece la sua seconda misura in carriera con 66.28, inferiore soltanto al primato regionale di una settimana fa con 68.41 a Teramo. Al secondo posto si migliora il bronzo tricolore Orges Hazisllari (Asa Ascoli Piceno), autore del record personale al primo lancio con 58.89. In azione anche gli allievi, con il martellista abruzzese Stefano Barbone (Us Aterno Pescara) al personal best di 58.10, mentre l’anconetano Gianluca Tamberi (Fiamme Gialle) fa atterrare il giavellotto assoluto a 63.99. In evidenza poi con 9”3 sugli 80 metri il cadetto Mattia Mecozzi (Sport Atl. Fermo), quarto nei campionati italiani sulla distanza più lunga dei 300 metri e al primo anno di categoria. Nella classifica a squadre, poker di vittorie consecutive per l’Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti che si era aggiudicata le tre precedenti edizioni, stavolta davanti alla Sport Atletica Fermo e al club organizzatore dell’Asa Ascoli Piceno.

RISULTATI (validi per la classifica del Memorial Rirì Angelini)
Cadetti. 80: Mattia Mecozzi (Sport Atl. Fermo) 9”3 (+0.1); 600: Francesco Gagliardi (Mezzofondo Club Ascoli) 1’32”4; peso e martello: Giorgio Olivieri (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 14.07 e 66.28; marcia 3000: Alessio Costantini (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 15’18”2.
Cadette. 80: Benedetta Marziali (Sport Atl. Fermo) 11”1 (-0.1); 600: Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese) 1’33”4; marcia 3000: Ludovica Ruzzetta (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 15’54”4.
Ragazzi. 60: Stefano Vitturini (Sport Atl. Fermo) 7”7; 1000: José Miller Savorelli (Atl. Ama Civitanova) 2’58”8.
Ragazze. 60: Francesca Del Gatto (Sport Atl. Fermo) 8”2; 1000: Lucia Crosta (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 3’17”4.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-10-2015 alle 16:58 sul giornale del 26 ottobre 2015 - 964 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche, simone comini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/apEc