L'ascolano Francesco Ameli è il nuovo coordinatore dei giovani amministratori di Anci Marche

2' di lettura 03/04/2016 - Francesco Ameli, 30 anni, capogruppo del PD in consiglio comunale ad Ascoli Piceno, è stato eletto nuovo coordinatore dei giovani amministratori di Anci Marche. Lo ha scelto per acclamazione l'assemblea congressuale convocata per eleggere il nuovo coordinatore regionale a seguito delle dimissioni, per sopraggiunto limite di età, del coordinatore uscente Federico Scaramucci.

La nomina è avvenuta alla presenza di Gianluca Callipo, Coordinatore Nazionale di Anci Giovani, di Luca Ceriscioli, Presidente della Giunta della Regione Marche e del presidente di Anci Marche Maurizio Mangialardi. In sala anche l'On. Emanuele Lodolini. Proprio Mangialardi, nei saluti iniziali, ha ringraziato il coordinatore uscente Scaramucci “per lo spirito collaborativo e partecipativo nei confronti del direttivo di Anci Marche e della capacità di aggregare gran parte dei circa 700 amministratori under 35 eletti nelle Marche”.

“Al mio successore – ha detto Scaramucci – trasferisco la preghiera di continuare ad avere coraggio nel proporre idee ed iniziative sapendo che nel presidente Mangialardi e nel direttivo troverà un dialogo aperto e sereno”. L'assemblea regionale fa da preludio alla prossima assemblea nazionale in programma a Trieste il 15 e 16 aprile e che sarà la prima uscita ufficiale del nuovo coordinatore regionale “anche se lo stesso Scaramucci – ha puntualizzato il coordinatore nazionale Gianluca Callipo – continuerà a far parte del coordinamento nazionale su mia richiesta e quindi le Marche saranno doppiamente rappresentate”.

“Oggi siamo in una fase completamente diversa rispetto a quella nella quale io sono stato sindaco – ha detto il governatore Luca Ceriscioli - che segue il periodo dei vincoli del patto di stabilità, che ha per fortuna imboccato la strada dell’allentamento e della possibilità di spesa”. “Fare oggi l’amministratore – ha aggiunto - è ancor più stimolante perché non si tratta di gestire l’esistente, ma di creare il futuro. Da parte mia e della Regione quindi ribadisco la massima collaborazione alle proposte che verranno dall’Anci per essere pronti al futuro.

Un contributo importante arriverà dai giovani amministratori. Per questo faccio i migliori auguri di buon lavoro al nuovo coordinatore regionale dell'Anci giovani”. “Raccolgo un testimone importante – ha detto lo stesso Ameli nell'accettare l'incarico – convinto che insieme si possa fare molto e farlo insieme. Ecco perché mi piacerebbe allargare il numero degli appartenenti al direttivo giovani così da rappresentare tutti i territori”.








Questo è un articolo pubblicato il 03-04-2016 alle 12:55 sul giornale del 04 aprile 2016 - 1027 letture

In questo articolo si parla di politica, Anci Marche, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avsG





logoEV