Ugl interviene sulla questione biblioteche

biblioteca 2' di lettura 20/05/2016 - I primi giorni di Gennaio 2016 Delibera di Giunta sulle biblioteche; una vera rivoluzione “una politica di sinergica collaborazione fra i servizi comunali biblioteca-pubblica istruzione e politiche giovanili …” il Chiostro di Sant’Agostino sarà coperto “realizzando così una piazza da vivere nelle giornate invernali, è progetto ambizioso e di grandiosa spettacolarità …”.

La Biblioteca di campo Parignano verrà trasferita all’ ex Caserma Vellei che “accoglierà tutto il materiale cartaceo e sarà accessibile anche per convegni, riunioni …”.
La biblioteca di Monticelli abbandonerà il luogo dove si trova ora “ in ambienti di certo non comodi da raggiungere e con spazi assai ridotti per trovare migliore ambientazione …una convenzione con l’ERAP Marche finalizzata alla realizzazione di …

Tempi di Epifania e grandi annunci; abbiamo atteso disincantati; ma dopo le straordinarie prefigurazioni di cambiamenti c’è stato il nulla.
La copertura del Chiostro di Sant’Agostino rimane nel campo dei sogni, perché ha bisogno di soldi; sono opere cantierabili soltanto con risorse finanziarie, e dove prendere i soldi non si ha sentore.
La biblioteca di Campo Parignano ha chiuso i battenti; ma niente trasferimento all’ex Caserma Vellei; doveva prima essere ristrutturata e pertanto ci vogliono soldi; il materiale cartaceo è stato portato a Sant’Agostino e l’ultima soluzione rimediata è quella di insediarla all’interno del Liceo Classico STABILI; ma ancora sulla carta perché non è operativa.
La biblioteca di Monticelli; ricordate la delibera di Giunta di Gennaio 2015 che ridimensionava radicalmente la sua apertura al pubblico! Una biblioteca importante di aggregazione, di conoscenza; luogo di incontro per studenti, giovani ed anziani; momento di conoscenza, di cultura molto fecondo in un quartiere dormitorio.

Anche qui di convenzione con l’ERAP non c’è traccia ; addirittura di trasferimento è come parlare di aria fritta; le cose sono rimaste come prima, anzi peggio di prima.
L’Assessore alla Cultura può continuare a sognare, ne ha pieno diritto; ma fin tanto che quei sogni non si realizzeranno tenga in massima cura l’esistente. Riapra la biblioteca di Monticelli per l’intera giornata e per il sabato; certamente il Comune non si dissanguerà se per ampliare il servizio a tutti i residenti di Monticelli dovrà concedere una indennità di turno a due lavoratori.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2016 alle 20:15 sul giornale del 21 maggio 2016 - 1266 letture

In questo articolo si parla di attualità, ugl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/axbc





logoEV
logoEV