Il saluto dei maestri del lavoro per il Vescovo

2' di lettura 10/06/2016 - Anche i Maestri del Lavoro hanno una loro preghiera ed il Console, Amilcare Brugni, ne ha recitato alcuni passi durante l’incontro con il vescovo Giovanni D’Ercole, svoltosi presso la sede vescovile di Ascoli, nell’ambito degli incontri di presentazione e saluti che appunto il neo console Brugni sta svolgendo presso le primarie istituzioni, dopo la sua avvenuta elezione, lo scorso mese di febbraio, al vertice del sodalizio di Ascoli è Fermo.

Per l'occasione Brugni era accompagnato dal segretario Alfredo De Marco, dal console emerito Francesco Rocca e dai maestri del direttivo Mauro Capacchietti di Grottammare e Giorgio Fiori; quest’ultimo responsabile per il sodalizio dei rapporti con le istituzioni.

Il Vescovo ha ascoltato con molta attenzione l’illustrazione svolta da Brugni e dagli altri, della struttura organizzativa dei Maestri, insigniti dal Presidente della Repubblica con l’onorificenza della Stella al Merito del Lavoro e delle lodevoli attività che il Consolato di Ascoli è Fermo promuove su entrambi i territori provinciali, secondo i propri dettami statutari.

Ed anche il vescovo, come già avevano fatto prefetto Rita Stentella e gli altri referenti delle istituzioni già visitati da Brugni, De Marco e Fiori, ha voluto conoscere più dettagliatamente i meccanismi del progetto “Alternanza Scuola Lavoro” che il consolato da tempo sta proponendo, per avvicinare gli studenti dell'ultimo anno degli istituti scolastici di secondo grado al mondo del lavoro, attraverso interventi in aula e visite guidate presso le primarie aziende del territorio.

A conclusione dell'incontro il Vescovo oltre a compiacersi con i presenti per il loro impegno d’interesse anche sociale e per le preziose attività svolte, ha sottolineato che avrà ben piacere di avere un proprio coinvolgimento più diretto nelle prossime iniziative che il consolato andrà a concretizzare nel territorio della diocesi di Ascoli.


da Giorgio Fiori
Socio Ada - Circolo 'Di Odoardo'







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-06-2016 alle 10:56 sul giornale del 11 giugno 2016 - 1817 letture

In questo articolo si parla di attualità, giorgio fiori, ada

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/axYz





logoEV