Teatri del Sacro: Maurizio Donadoni è Francesco Petrarca, Happy Mary con Laura Magni

3' di lettura 04/06/2017 - Se si pensa a Francesco Petrarca, tutti noi immaginiamo il sommo poeta diviso fra l’amore per Laura e il fervore lirico, se immaginiamo l’iconografia classica della Madonna, la vediamo dolente ai piedi della Croce.

Ebbene, i due spettacoli in scena a I TEATRI DEL SACRO il 5 giugno, regalano al pubblico un differente e inaspettato nuovo punto di vista. Nel Secretum- in segreto, messo in scena da Maurizio Donadoni (Teatro Ventidio Basso, ore 20.30) il protagonista è Francesco Petrarca, alle prese con un serratissimo confronto con sé stesso, in un dialogo tra mondanità e spiritualità che nell’intenzione del grande poeta aretino non doveva essere reso pubblico.

All’epoca in cui Petrarca compose il Secretum aveva poco più di quarant’anni ed era in piena crisi esistenziale. E’ quel che, ad una certa età, capita a tutti: quando gli obiettivi giovanili, raggiunti o no, hanno esaurito la loro spinta, quando l’anima reclama con forza un punto fermo, mentre intorno tutto scorre. E il morire da remota possibilità, può entrare, da un giorno all’altro, a pieno titolo, nella nostra agenda.

E’ un passaggio obbligato che ciascuno affronta e supera come vuole o come può. Secretum è un’opera di otto secoli fa che sembra scritta oggi. Come ogni capolavoro, crea un ponte tra passato e presente. Parla di noi, persi in questa società al crepuscolo, dai valori liquefatti, in cerca di un appiglio, di una mano che ci risollevi da dove ci siamo impantanati. Di genere completamente diverso è Happy Mary (ex Chiesa di S. Andrea, ore 22), spettacolo è ispirato al rito popolare dell’incontro che riproduce nelle processioni pasquali l’episodio, non descritto nei Vangeli, in cui Gesù risorto e sua madre si ritrovano.

Protagonista della pièce è Laura Magni, nei panni di un’attrice che deve interpretare il ruolo della Madonna nella processione pasquale. Inizia così un percorso personale che la porterà a conoscere un diverso aspetto della madre di Gesù, quello di una donna coraggiosa e una mamma gioiosa. In un crescendo a tratti esilarante, ma anche profondo e commovente, la protagonista approderà alla piena identificazione con la figura di una nuova Maria nel momento in cui sta per interpretare l’abbraccio che avverrà con Gesù risorto.

La consapevolezza di questa gioia suprema dopo il dolore più atroce si esternerà nella condivisione collettiva del messaggio: la Madonna è felice! Il Festival

I TEATRI DEL SACRO prosegue per tutta la settimana con tanti spettacoli gratuiti e in prima nazionale assoluta, proiezioni cinematografiche, laboratori e incontri. Tra i prossimi appuntamenti: Le Belle Bandiere di Elena Bucci e Marco Sgrosso con Il Paradiso Perduto di Milton (6 giugno, ore 20.30), Immacolata Concezione di Vucciria Teatro (7 giugno, ore 19:00), Alessandro Berti in Leila della Tempesta (8 giugno, ore 21:00), la danza di Abbondanza/Bertoni il 9 giugno alle ore 19:00 con Gabriel, Giovanni Scifoni in Santo Piacere (10 giugno, ore 19:00) e infine Little Something, poetico spettacolo di teatrodanza in scena l'11 giugno alle 19:00).

Per gli appassionati di cinema da segnalare al Nuovo Cinema Piceno la rassegna FEDI IN GIOCO dal 7 al 10 giugno alle 16:30, in programma il documentario Dustur (8 giugno), l'iraniano Gold and Copper (9 giugno) e l'originale Porto il velo e adoro i Queen (10 giugno). TUTTI GLI APPUNTAMENTI SONO AD INGRESSO LIBERO






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2017 alle 14:41 sul giornale del 05 giugno 2017 - 398 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aJ2h





logoEV
logoEV