Cri: ricostruzione post terremoto, firmati gli accordi per realizzare tre nuove strutture a Comunanza, Force e Arquata

2' di lettura 22/06/2017 - Tre nuove strutture saranno realizzate dalla Croce Rossa Italiana, di cui due nell’area di competenza del Comitato dei Sibillini.

Un Centro Polifunzionale di protezione civile a Comunanza, una nuova struttura socio sanitaria per disabili a Force e un’area dedicata allo sport e all’aggregazione ad Arquata del Tronto. Nei giorni scorsi sono stati firmati i tre protocolli d’intesa, nella sede del Comitato Nazionale della Croce Rossa Italiana a Roma, dal presidente Francesco Rocca e dai rappresentanti dei Comuni interessati, con cui la CRI s’impegna formalmente alla realizzazione delle strutture.

Per Comunanza era presente il sindaco Alvaro Cesaroni con la presidente del Comitato Sibillini Cri Valeria Corbelli ed il vice Luca Antognozzi, per Force il sindaco Augusto Curti e per Arquata il vice sindaco Michele Franchi. Il Centro Polifunzionale di Comunanza sarà a servizio di tutto il territorio dell’area dei Sibillini delle Province di Ascoli e Fermo nonché nuova sede del Comitato dei Sibillini della Cri che opera in questo territorio.

Oltre ad uno spazio di incontro e di aggregazione per la popolazione, sarà il luogo dove lavorare sulla resilienza della comunità grazie a corsi formativi e didattici nell’ambito della prevenzione dei disastri e della risposta collettiva ad eventi come il terremoto, ospitando inoltre una sala operativa dormiente pronta ad attivarsi in caso di emergenza. Prevista anche una piattaforma attrezzata per decollo e atterraggio di elicotteri anche di notte.

A Force, dopo il sisma del 30 ottobre scorso, la struttura che ospitava 15 persone con gravi disabilità è diventata inutilizzabile. Una situazione di gravissima difficoltà che ha spinto Croce Rossa Italiana a decidere di intervenire. Con questo accordo si mette così la prima simbolica pietra per restituire al territorio un presidio socio-sanitario che possa non solo accogliere i 15 ospiti della struttura danneggiata, ma diventare un vero e proprio punto di riferimento in tutta l’area.

Sulla resilienza e sulla ricostruzione del tessuto sociale punterà anche il progetto firmato per Arquata del Tronto. Una struttura polifunzionale ad indirizzo sportivo con la collaborazione del Coni, che si è impegnato a realizzare programmi specifici per promuovere ed incentivare l’attività sportiva nella zona.
Avevamo promesso che non avremmo abbandonato i territori e stiamo mantenendo l’impegno. Con questi tre accordi diamo il via a tre progetti che partono dal dialogo continuo con le istituzioni, all’insegna della massima trasparenza e cercando di procedere il più velocemente possibile>. Profonda soddisfazione da parte dei rappresentanti dei 3 comuni. . Per Curti . Infine Franchi ha sottolineato che .








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-06-2017 alle 18:30 sul giornale del 23 giugno 2017 - 288 letture

In questo articolo si parla di croce rossa, comunanza, Force, Arquata del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aKAd





logoEV
logoEV