Coldiretti Ascoli Fermo, le firme contro il cibo falso alla Giornata del Ringraziamento

1' di lettura 16/12/2018 - Sostegno anche dal sindaco Castelli e dal presidente della Camera di Commercio Sabatini

Tanta gente si è affacciata al chiostro di San Francesco dove Coldiretti Ascoli Fermo ha allestito un Villaggio di Natale con presepe, zampognari, cori natalizi e un gustoso buffet con assaggi del territorio e dolci tradizionali. Appuntamento arrivato al termine delle celebrazioni per la Giornata del Ringraziamento, il tradizionale appuntamento durante il quale agricoltori e allevatori fanno benedire i mezzi agricoli come auspicio per una campagna agricola fruttuosa.
Benedizione impartita dal monsignor Giovanni D'Ercole, vescovo di Ascoli subito dopo la santa messa. Il presepe è stato allestito grazie alla collaborazione dei vivaisti di Coldiretti Ascoli Fermo e della Proloco di Ripatransone.
Attorno dimostrazioni di intaglio del legno, di lavorazione della pasta fresca e un punto di raccolta firme per sottoscrivere la petizione Eat Original! Unmask your food con la quale Coldiretti, insieme ad altre associazioni agricole europee, chiede all’Ue di rendere obbligatoria l’indicazione di origine degli alimenti. La petizione ha raccolto le adesioni del sindaco di Ascoli, Guido Castelli, e di Gino Sabatini, presidente della Camera di Commercio.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-12-2018 alle 15:50 sul giornale del 17 dicembre 2018 - 184 letture

In questo articolo si parla di attualità, agricoltura, coldiretti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a2v0





logoEV
logoEV