Offida: cittadinanza onoraria a Gabrielli, intitolazione di Largo della Musica a Ciabattoni

4' di lettura 01/04/2019 - Sono stati inoltre assegnati i Premi Serpente Aureo 2019 ai cittadini che si sono distinti per le loro attività, il loro lavoro e il contributo che hanno dato per la crescita del nome di Offida.

Il professor Gabriele Gabrielli, cittadino onorario di Offida. La cerimonia di onorificenza si è tenuta nella mattinata del 30 marzo in Sala consiliare. Tra le motivazioni di questa scelta dell’Amministrazione, che ha elencato il Sindaco Valerio Lucciarini, figurano: l’essersi distinto in campo economico, culturale e sociale; per le relazioni durature e fruttuose instaurate con la comunità e per esserne diventato una preziosa risorsa.

Il professor Gabrielli ha condiviso il suo stato d’animo per l’onorificenza: “Sono commosso, pieno di emozione e di sentimenti di gratitudine. Del paesaggio di Offida, intriso di vigneti e di ulivi, se ne percepisce l’odore a camminare per le strade”. Gabrielli può vantare un’esperienza manageriale di oltre venticinque anni in grandi imprese e gruppi privati e pubblici di differenti settori, tra cui Telecom Italia, Gruppo Coin, Wind Telecomunicazioni, Enel, Gruppo FS. Ha avuto incarichi di docenza in numerose università italiane e attualmente è Adjunct Professor di Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane alla Luiss Guido Carli.

Negli ultimi 15 anni, ha dedicato la sua vita da studioso a Offida, non dimenticando, però, l’altro aspetto che lo caratterizza: essere un uomo del “fare”. Ciò gli ha permesso di creare la fondazione “Lavoro per la persona”, un’organizzazione no profit che opera nell’ambito della ricerca, dell’educazione e della promozione culturale, con sede legale a Offida. Lo scopo del progetto di Gabrielli è la riscoperta della dimensione sociale del lavoro, che dovrebbe essere inteso come il contributo alla realizzazione del bene comune.

“Il nucleo centrale da cui ripartire – continua il professore - per contrastare la visione del lavoro, oggi annichilente e umiliante, è la pedagogia del lavoro che si pratica qui a Offida. Grazie ai laboratori dedicati ai più piccoli, si può tornare a ripensare al lavoro come uno strumento di democrazia e partecipazione, per la cura del bene comune”.

Lucciarini ha ribadito l’esigenza di continuare a promuovere iniziative come Lavoro per la Persona, per rimanere una collettività ambiziosa: “Occorre puntare sulla valorizzazione di personalità che investono la propria capacità intellettuale a Offida. Continuare ad avere l’ambizione di essere il punto di riferimento del territorio. Se l’atteggiamento sarà sempre questo, la nostra città non smetterà mai di crescere”.

È seguita poi la consegna dei Premi Serpente Aureo 2019:

a Remo Di Filippo, per la passione, per le straordinarie capacità artistiche e per il protagonismo dato ad Offida nel mondo, attraverso l’International Fof;
all’ Easy Plast, per essere una realtà aziendale importante nel territorio, in continua crescita;
al dottor Massimo Vittori, direttore esecutivo di “oriGIn”, organismo di riferimento internazionale per la tutela giuridica e l’applicazione delle Indicazioni Geografiche;
alla dottoressa Lucia Pasqualini in quanto rappresentante della Repubblica all’estero con ruoli di assoluto rilievo diplomatico;
a Luciano Casali, per aver valorizzato il Carnevale storico offidano e per aver creato il sito promozionale “Inoffida”;
all’Azienda Pubblica di Servizi alla Persone B.Forlini, per aver reso il Centro Diurno e l’Istituto Forlini un fiore all’occhiello dell’intero territorio;
al professore Nicola Savini, per l’impegno in campo giornalistico, per il profondo amore verso la cultura locale;
all’Associazione Il Merletto di Offida, per la promozione dell’artigianato artistico offidano e per la capacità di tramandare la tradizione del tombolo alle nuove generazioni;
all’Avis per lo spirito del volontariato che trasfette anche ai giovani;
a Lisa Maria Iotcu per aver portato il nome di Offida a livello nazionale con i suoi successi nel nuoto.

Al termine della cerimonia in Comune, si è proceduto con l’intitolazione di Largo della Musica al Maestro Ciro Ciabattoni.

“Ci troviamo qui a valorizzare in modo permanente la figura di un grande cittadino offidano – ha commentato Lucciarini – Ha trasmesso il suo amore per la musica a grandi e piccoli e con lui abbiamo saputo innovare la produzione degli eventi del Corpo bandistico “Città di Offida”: il tributo Ennio Morricone è un appuntamento che viene riconosciuto anche al di fuori dalla nostra città. Ciro aveva capito che la musica aveva un potere particolare: non amava molto parlare, dirigere l’orchestra era il suo modo per farlo. Largo della musica è un posto suggestivo, ci si può cullare nelle bellezze del centro storico. Dal Largo della Musica si accede al Teatro Serpente Aureo, alla sala prove del corpo bandistico. Penso alle migliaia di volte in cui Ciro avrà varcato quell’uscio ed è una grande emozione, oggi, scoprire la targa che porta il suo nome, proprio sopra quella porta”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-04-2019 alle 09:46 sul giornale del 02 aprile 2019 - 246 letture

In questo articolo si parla di attualità, appignano del tronto, offida, Spinetoli, castignano, Castorano, Unione Comuni Vallata del Tronto, gabriele gabrielli, largo della musica, ciro ciabattoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5YF





logoEV