Urbino: Sparava agli animali che gli rovinavano le colture, denunciato un quarantaquattrenne urbinate

Sparava agli animali che gli rovinavano le colture, denunciato un quarantaquattrenne urbinate 1' di lettura 03/06/2020 - Denunciato in stato di libertà, dagli agenti del Commissariato di Urbino, un quarantaquattrenne residente nella zona per porto abusivo di armi da fuoco ed esercizio della caccia in periodo di divieto generale.

La vicenda ha avuto inizio lo scorso mese di aprile, in piena emergenza sanitaria, quando al Commissariato di Urbino erano giunte delle segnalazioni su una presunta attività di bracconaggio, con l’esplosione di colpi di arma da fuoco, nei pressi di alcune frazioni della città ducale. Da ciò era partita una serie di appostamenti nella zona compresa tra le località di Mazzaferro, Biancalana, Tufo, San Cipriano.

Nella serata del 30 maggio, in seguito all'ennesima segnalazione, gli agenti sono intervenuti ed hanno fermato un quarantaquattrenne del luogo, trovato in possesso di una carabina allestita con dispositivo ottico di precisione e di illuminazione notturna dei bersagli.

Ai poliziotti l'uomo ha riferito di aver sparato in direzione di alcuni animali vaganti che, a suo dire, avevano calpestato e rovinato le colture presenti sul terreno di sua proprietà.

Per lui è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Urbino, mentre il fucile e 39 cartucce sono stati sequestrati.

Inoltre al quarantaquattrenne, sprovvisto di regolare licenza di licenza di caccia, è stata revocata la licenza per il tiro a volo in suo possesso, e nei suoi confronti è stata avviata la procedura per il ritiro di tutte le ulteriori armi detenute.






Questo è un articolo pubblicato il 03-06-2020 alle 15:43 sul giornale del 03 giugno 2020 - 691 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, caccia, urbino, denuncia, bracconaggio, polizia di notte, articolo, porto d'armi, antonio mancino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bm4I





logoEV