Protocollo d’intesa per l’applicazione della legge sul sovraindebitamento

2' di lettura 03/07/2020 - E’ stato sottoscritto venerdì mattina in Prefettura il Protocollo d’intesa per l’applicazione del sovraindebitamento, un’iniziativa diretta a contenere gli effetti dell'insolvenza per imprese e consumatori.

L’accordo che trova riscontro nella raccomandazione dell'Unione Europea del 12 marzo 2014, è stato promosso dalla Prefettura, d'intesa con il locale Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Ascoli Piceno e l’ordine degli Avvocati. Consente di instradare i soggetti sovraindebitati verso un percorso virtuoso che attraverso i meccanismi di ''composizione concorsuale della crisi da sovraindebitamento" di cui alla legge n. 3/2012 ed il coinvolgimento di tutti gli attori che, a vario titolo, svolgono un ruolo nell’informazione e nel sostegno dei soggetti in difficoltà e l’individuazione di un gestore della crisi, incoraggia il debitore ad avvalersi delle procedure di concordato, rendendolo edotto delle opportunità previste dalla legge per superare le difficoltà finanziarie.

A tal proposito il documento prevede una serie di impegni per favorire il contatto tra il debitore, gli organismi di composizione della crisi (o.c.c.) e gli Uffici Giudiziari (Tribunale e Custode giudiziario), in un contesto di piena consapevolezza degli strumenti approntati dalla legge. L'intesa prevede inoltre il coinvolgimento dei Comuni (al momento Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto con possibilità di adesione di altri) con l’individuazione di ulteriori strumenti di supporto.

I presenti hanno osservato che l’adesione a siffatti meccanismi normativi consentirà di prevenire e contrastare episodi di usura che, specie nelle fasi di recessione economica come quella attuale, coinvolgono i soggetti economicamente più deboli e nel contempo favorirà il reinserimento degli operatori nel circuito economico legale.

All’incontro oltre al Presidente dell’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili, al Presidente dell’Ordine degli Avvocati, al Sindaco di Ascoli e al Rappresentante del Vescovo di Ascoli, hanno partecipato in videoconferenza il Presidente del Tribunale, il Sindaco di San Benedetto del Tronto, il Vescovo di San Benedetto, il Presidente dell’Associazione Monsignor Traini ONLUS, il rappresentante di Confindustria il Presidente di Confcommercio intervenuto anche in rappresentanza della Camera di Commercio, la Vice Presidente di Confartigianato, il Presidente di Confesercenti, il Presidente della C.N.A., i Presidenti di Confagricoltura e di Casartigiani, il Direttore di Coldiretti, il Vice Presidente COPAGRI, il Direttore della CIA, il rappresentante della Lega COOP Marche, di AGCI e di Confcooperative.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-07-2020 alle 15:26 sul giornale del 04 luglio 2020 - 209 letture

In questo articolo si parla di attualità, san benedetto, ascoli, prefettura di ascoli piceno, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpJW





logoEV