L'educatore: un mestiere usurante

1' di lettura 02/10/2020 - L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha ufficialmente riconosciuto il Burnout all'interno della nuova versione della undicesima International Classification Of Diseases.

Le cosiddette professioni di aiuto (helping professions) sono le più esposte a stress lavorativo e dunque al rischio di burnout. Tra queste professioni già più a rischio, gli educatori professionali (siano essi sociopedagogici o sociosanitari) nonché gli Assistenti alla Comunicazione versano in condizioni di particolare criticità.

L'Associazione "M.I.L.L.E. Professioni Educative" propone:

1. Che vengano riconosciute le particolari caratteristiche di lavoro usurante e particolarmente gravoso della professione di educatore (di ambo i profili e a prescindere dall’ambito di intervento);

2. Che venga riconosciuto un anticipo dell’età pensionabile di questi professionisti;

3. Che vengano previste negli accreditamenti regionali dei servizi adeguate funzioni di supervisione da tenersi all'interno dell'ordinario orario lavorativo;

4. Che l'orario di lavoro degli educatori previsto dalle tabelle di accreditamento contempli una quota significativa di tempo di progettazione e verifica in assenza dell'intervento diretto in situazione con l'utenza;

5. Che vengano individuate ulteriori strategie di prevenzione del burnout (quali, ad esempio, periodi sabbatici, diversa organizzazione del lavoro, valorizzazione dell’esperienza professionale, formazione all’interno dell’orario di lavoro);

6. Che vengano costruite le condizioni contrattuali necessarie alla dignità ed alla sicurezza dei lavoratori, nonché alla continuità degli interventi educativi (abolizione notti passive, uso distorto di part-time e contratti a termine nella scuola, ecc.).

Per firmare la petizione: https://www.change.org/p/riconoscimento-di-lavoro-usurante-e-particolarmente-gravoso-per-gli-educatori-con-anticipo-della-età-pensionabile?recruiter=41044216&utm_source=share_petition&utm_campaign=psf_combo_share_initial&utm_medium=whatsapp&utm_content=washarecopy_20120687_it-IT%3Av7&recruited_by_id=7f7a8d50-54d1-0130-cfbb-3c764e049c64


di Michele Peretti
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 02-10-2020 alle 14:16 sul giornale del 03 ottobre 2020 - 3166 letture

In questo articolo si parla di attualità, stress, educatori, aiuto, articolo, Michele Peretti, Professioni sanitarie, Assistenti all'Autonomia e alla Comunicazione, espressioni, burnout

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bxAm

Leggi gli altri articoli della rubrica Espressioni





logoEV