Area Crisi Complessa, mobilità in scadenza. UGL: "Abruzzo l'ha già prorogata, Marche no. Acquaroli per soluzione in extremis"

1' di lettura 02/11/2020 - La Regione Abruzzo per la sua sponda del Tronto ha attivato la procedura della proroga della mobilità per i lavoratori, in scadenza 2020, per 12 mesi. La nuova Giunta Regione Marche sta tentando in extremis di inserire la proroga della mobilità ai lavoratori della sponda Picena; la precedente Giunta lo aveva dimenticato.

Sicuramente la strada è in salita perché occore trovare le risorse finanziarie occorrenti;il Consigliere Regionale della Lega Andrea Antonini si è attivato in tal senso con i vertei della Giunta Regionale.

L'area di Crisi Industriale Complessa Val Vibrata - Valle del Tronto Piceno impone per la sua unitarietà un intervento omogeneo sulla intera area. La Regione Abruzzo ha già decretato nell' area di sua competenza la proroga della mobilità ai lavoratori; la Regione Marche è tenuta coerentemente a fare altrettanto nella propria area di competenza. La passata Giunta Regionale aveva di fatto scaricato il Piceno ed i suoi lavoratori lasciandoli disoccupati e senza reddito; ora è necessario sanare questa carenza sociale e territoriale. Sarebbe un primo importante passo per ridisegnare la dignità del Piceno.

Segreteria Provinciale UGL






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-11-2020 alle 17:16 sul giornale del 03 novembre 2020 - 203 letture

In questo articolo si parla di lavoro, ugl, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bAxv





logoEV